Stampa Stampa
24

SOVERATO (CZ) – DOPO LA “BUFERA” IN CONSIGLIO TORNA LA NORMALITA’


Il municipio di Soverato

Ordinaria dialettica politica tra gli schieramenti nell’ultima seduta dei giorni scorsi

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

SOVERATO (CZ) – 30 APRILE 2016 –  Si torna in aula per il consiglio comunale, dopo l’ultima seduta che aveva registrato l’abbandono dell’aula dei consiglieri di opposizione, Salvatore Riccio e Francesco Severino dopo un duro contradditorio con il sindaco Ernesto Alecci, invece il vento di questi giorni ha spazzato “le nubi” e si è registrato un consiglio comunale all’impronta della normale dialettica politica.

Subito le interrogazioni del consigliere di opposizione Giulio Moraca che chiedeva al sindaco maggiori informazioni sullo stato dell’arte della gestione dei debiti presenti e, come mai, si chiedeva Moraca ancora la voce della vertenza Caminiti non era approdata in aula, il sindaco Alecci rispondeva che al prossimo consiglio comunale utile, questa annosa vicenda verrà trattata.

Severino, inoltre, chiedeva conto all’aula di una lettera arrivata da parte della regione Calabria che invitava a continuare i lavori occorrenti per il waterfront. Severino chiedeva inoltre se fosse possibile valutare una eventuale variante interessando anche la cittadinanza,le nostre perplessità diceva Severino è la ristrettezza dei tempi di ultimazione dei lavori. Su questo veniva assicurato dall’assessore Daniele Vacca, non vogliamo diceva lasciare cantieri aperti nei mesi estivi, siamo aperti diceva Vacca a proposte valide.

Si trattava il punto riguardante le tariffe  sulle aliquote comunali, su questo il consigliere Moraca chiedeva se fosse possibile ottenere risparmi da parte dell’ente, ma il sindaco Alecci diceva che la voce riguardante la tassa per la Rsu, era stata modificata in aumento, in quanto grazie a comuni vicini che scaricano da noi la loro spazzatura, la spesa inerente il conferimento in discarica,che si paga a peso, è aumentato in modo esponenziale,ma stiamo predisponendo, continua il sindaco Alecci, una apposita ordinanza e l’installazione di telecamere per la videosorveglianza, così da rintracciare gli autori di questi gesti che costano soldi alle nostre casse comunali.

Confermate a maggioranza tutte le aliquote,con l’astensione in blocco della opposizione,mentre il punto riguardante la proroga del revisore dei conti passava all’unanimità perché questi sono nominati dalla prefettura.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.