Stampa Stampa
42

SOVERATO (CZ) – CRONACA NERA E STORIE DI FANTASIE NEGLI SCRITTI DI EMANUELE CISLAGHI


Autore milanese ha presentato i suoi due libri “Ascolta le mie voci” e “Io ho ucciso”

Articolo e foto di Gia. Ro. (Il Quotidiano del Sud)

SOVERATO (CZ) – 9 LUGLIO 2016 –  Si è svolta, presso la libreria Incontro di Soverato, la presentazione dei libri di Emanuele Cislaghi Ascolta le mie voci e Io ho ucciso.

L’autore milanese è riuscito a catturare l’attenzione dei presenti descrivendo uno stile di grande impatto. In Io ho ucciso Cislaghi compie un viaggio nel tempo raccontando i protagonisti di fatti criminosi attraverso ventiquattro racconti sbalorditivi che denotano personalità complesse e patologiche. Il libro volge altresì l’attenzione verso il mondo delle vittime, purtroppo sempre più numerose, con una dedica molto incisiva.

Una scelta forte raccontare gli “antagonisti” ma che consente di svelare l’altra faccia della medaglia aprendo a importanti riflessioni, oggi sempre più oggetto di discussione. I fatti sono reali e documentati, quindi, evidenziano un lavoro di ricerca, analisi e ricostruzione davvero notevole mediante una penna dettagliata e raffinata.

Tuttavia, non solo cronaca nera ad animare la penna di Cislaghi, in Ascolta le mie voci il viaggio di immedesimazione regala grandi emozioni e altri dieci racconti, come  Kindergarten, intenso e tenero da leggere d’un fiato. Storie e racconti, dunque, esposti in prima persona che danno una marcia in più alla narrazione e che nei due libri spaziano dalla realtà alla fantasia sottolineando la predilezione dell’autore per la scrittura di immedesimazione, supportata certamente dalla passione per il teatro dove l’autore è solito vestire altri personaggi.  

A intervistare Cislaghi, la giornalista Rossella Paone; a conclusione dell’incontro non sono mancate le domande del pubblico presente.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.