Stampa Stampa
147

SOVERATO (CZ) – AL “MALAFARINA” L’EUROPA DIVENTA “MULTIMEDIALE”


Scuola soveratese in Francia per avviare il nuovo programma Erasmus plus “Meet” in vista della realizzazione di un cartone animato tridimensionale

di Franco POLITO

SOVERATO (CZ) – 16 OTTOBRE 2016 –  Senza respiro e, anche senza quartiere. Un impegno costante alla ricerca di nuove offerte formative con un solo dichiarato obiettivo: l’internazionalizzazione  della didattica.

Sono da poco partiti gli ultimi ospiti partecipanti alla mobilità in Italia del progetto Erasmus plus Fact, svoltasi a Soverato dal 3 al 7 ottobre ed una delegazione italiana dell’ITT G.Malafarina è già volata a Bruxelles e poi nel Nord della Francia dal 9 al 13 ottobre, per avviare il nuovo programma Erasmus plus “Meet” acronimo di Meet Extrovert European Tales assieme alla scuola francese Eic – Lycee Jehanne D’Arc e ai nuovi partner turchi, greci e finlandesi provenienti rispettivamente da Bursa, Efxinoupolis e Loimaa.

listener-1

Un progetto qualificatosi tra i primi approvati e finanziati dalla Commissione Europea, con ben 98 punti su 100, mirante alla realizzazione di un cartone animato multimediale 3D e alla creazione di un personaggio tridimensionale impegnato in un viaggio virtuale nei paesi partner allo scopo di affrontare i preconcetti ed i cliché ricorrenti.

La coordinatrice del team, professoressa Savina Moniaci si è avvalsa dell’esperienza nella gestione e rendicontazione del budget del Collaboratore del DS dell’Istituto ITT Malafarina, professor Andrea Natali e della comprovata competenza professionale nella modellazione e stampa 3D dell’ingegnere Salvatore Sozzi.

Lo strumento pedagogico innovativo e l’ambiziosità del progetto, assieme alle attività e ai diversi workshop organizzati nelle prossime mobilità, promuoveranno la creatività degli studenti dando luogo ad un prodotto tangibile in cui emergeranno le competenze trasversali degli stessi.

Nella fattispecie il Dirigente Scolastico professor Domenico Agazio Servello, nell’ambito del Progetto di Formazione “Palestra di innovazione metodologica e didattica” di cui l’Istituto G. Malafarina è capofila, ha previsto un modulo di formazione “Modellazione e stampa 3D” e ha già avviato le pratiche necessarie all’acquisto di una stampante tridimensionale specifica.

Nel corso dell’interessantissima mobilità, impreziosita dalle uniche cornici della Grand-Place, delle sedi del Parlamento Europeo e della Commissione Europea, del Museo del Fumetto ospitato in un’ala del Palazzo Reale e dell’Atomium di Bruxelles, la delegazione si è recata a Tourcoing nei pressi di Lille, nella regione di Pas de Calais, nota per essere stata il set del notissimo film di Dany Boon “Bienvenue chez les Ch’tis” (Giù al Nord), location più che mai appropriata per simboleggiare una delle finalità di base del programma, ovvero la stigmatizzazione di tutti quegli stereotipi negativi ancora ben radicati nella nostra società.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.