Stampa Stampa
27

SOCIALE E AMBIENTE, DUE PROGETTI DI PUBBLICA UTILITÀ A VALLEFIORITA


Verranno utilizzati quattro percettori del reddito di cittadinanza

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 17 luglio 2021)

VALLEFIORITA (CZ) –  19 LUGLIO 2021 –  Due progetti di pubblica utilità da realizzare con l’impiego dei percettori del reddito di cittadinanza.

Sono stati approvati dall’amministrazione comunale di Vallefiorita e riguardano gli ambiti del sociale e dell’ambiente. In particolare, i progetti sono denominati “Mi prendo cura” e “Manutenzione e cura spazi pubblici ed aree verdi”.

Ai due interventi sono stati assegnati otto percettori di reddito di cittadinanza, quattro per ciascun progetto. In ossequio alle disposizioni di legge, infatti, tali soggetti sono tenuti ad offrire la propria disponibilità per la partecipazione a progetti comunali utili alla collettività.

I quattro percettori del progetto “ambiente” saranno impiegati secondo le esigenze del territorio e in base alla programmazione del responsabile dell’area tecnica comunale.

Per l’attuazione del progetto in ambito sociale risulta, invece, necessario individuare la platea dei beneficiari, per cui il Comune ha emanato un avviso per definire modalità, criteri e tempi teso all’individuazione dei destinatari. Il servizio è rivolto ai cittadini anziani ultraottantenni, con priorità per coloro che vivono soli o che non hanno possibilità di assistenza o cura da parte di familiari anche non conviventi.

Il progetto, infatti, offre supporto domiciliare per lo svolgimento di attività di relazione, disbrigo pratiche, recapito della spesa, consegna di medicinali, pagamento bollette e utenze. Gli interessati possono presentare richiesta al Comune di Vallefiorita entro il 23 luglio.

Il progetto “ambiente” è finalizzato alla riqualificazione di percorsi paesaggistici, di aree pubbliche, alla pulizia degli ambienti, alla manutenzione di piccole aree verdi.

I percettori saranno impegnati anche nella manutenzione dei parchi giochi e delle aree attrezzate, pulizia dei cortili scolastici, piccole manutenzioni negli edifici pubblici.

«Lo scopo – spiega il sindaco Salvatore Megna – è quello di realizzare interventi complementari ai servizi realizzati dal Comune per incrementarli e creare momenti formativi anche per i destinatari finali.

Si rivalutano le potenzialità produttive dei percettori del reddito di cittadinanza, per i quali sarà un’esperienza di lavoro concreto, mentre in termini qualitativi i cittadini avranno la possibilità di vedere incentivate diverse attività sul proprio territorio».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.