Stampa Stampa
19

SIMERI CRICHI (CZ) – MARCIA DIOCESANA PACE METTE TUTTI D’ACCORDO


Presenti numerosi fedeli civili ed istituzionali

di REDAZIONE 

SIMERI CRICHI (CZ) – 23 GENNAIO 2017 – “La nonviolenza stile di una politica per la Pace”: è stato il tema che ha guidato la Marcia della Pace promossa dalla Commissione “Giustizia e Pace” dell’Arcidiocesi metropolitana di Catanzaro-Squillace diretta da Claudio Venditti. L’evento, presieduto dall’Arcivescovo metropolita Mons. Vincenzo Bertolone,  si è svolto nella comunità di Simeri Crichi, alla presenza di numerosi fedeli civili ed istituzionali, accolti dal primo cittadino, avv. Pietro Mancuso, e dalla guida spirituale della comunità, don Alessandro Nicastro.

Grande partecipazione e coinvolgimento da parte dei fedeli e dei giovani del paese che,  con fantasia ed impegno, hanno realizzato cartelloni e striscioni per rimarcare il tema della pace. Nei giorni precedenti, gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo Statale “Citriniti” di Simeri Crichi, hanno svolto un approfondimento sul messaggio, presentando il frutto del lavoro.

Il responsabile della Commissione diocesana Claudio Venditti, introducendo la marcia, ha affermato che “l’impegno è quello di essere nella ferialità operatori di Pace a trecentosessanta gradi  testimoniando la   non violenza attiva come stile di vita. Dopotutto – ha aggiunto – seguendo l’esempio di figure come San Francesco d’Assisi,  Ghandi e del Beato Pino Puglisi, che questa sera ci hanno accompagnato.”

L’Arcivescovo Bertolone, nel salutare tutti i presenti, ha ricordato con particolare commozione la vicenda dell’albergo abruzzese. Ha evidenziato come «il destino della pace si decide nel cuore dell’uomo, poiché uomini senza pace nel loro cuore non faranno mai un’umanità di pace. Non basta non essere violenti – ha detto il Presule -, bisogna praticare la nonviolenza attiva». Poi, prendendo come esempio l’efficacia del lievito nel far fermentare la pasta e del sale che dona sapore al cibo, l’Arcivescovo ha fatto comprendere a tutti come la pace può condire la vita, rendendola più bella, pacifica e armoniosa.

A condividere il momento di preghiera anche l’intera amministrazione comunale guidata dal sindaco Mancuso, il comandante della stazione dei Carabinieri, maresciallo Sandro Brescia, il Pro Vicario generale, don Maurizio Aloise, il vicario episcopale, don Gesualdo De Luca, e diversi presbiteri.

A conclusione dell’incontro, in un clima di grande gioia,  i presenti hanno avuto il piacere di ascoltare la nota rock band cristiana, il Kantiere Kairòs, in alcuni pezzi del loro nuovo album. Musica e parole sono stati notevolmente apprezzati dall’Arcivescovo e da tutti i presenti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.