Stampa Stampa
39

SIMERI CRICHI (CZ) – Escono per una battuta di pesca, dispersi tre pescatori dilettanti


COSTIERA

Senza esito le ricerche condotte da due elicotteri, uno della Guardia costiera e uno della Guardia di finanza, e due imbarcazioni

di f.l.

SIMERI CRICHI (CZ) – 28 LUGLIO 2014 – In tre su una piccola imbarcazione usciti per una battuta di pesca senza fare rientro.

Da ieri non si hanno più notizie di due settantenni, Angelo Tavano e Francesco Rania, e un cinquantenne, Giuseppe Parrò, andati a pescare a bordo di una piccola barca di tre metri in vetroresina nel tratto di mare compreso tra Simeri Crichi e Sellia Marina, nel catanzarese.

Secondo le prime ipotesi, l’imbarcazione con a bordo i tre uomini, pescatori dilettanti e tutti di Simeri Crichi, potrebbe avere avuto un’avaria ed essere stata trascinata dalle correnti.

L’allarme è scattato quando i familiari non li hanno visti rientrare a casa. Le famiglie si sono subito messe in contatto con la la Capitaneria di porto che ha avviato le ricerche fino a tarda sera. Alle operazioni di ricerca, al momento senza esito, hanno preso parte due elicotteri, uno della Guardia costiera e uno della Guardia di finanza, e due imbarcazioni.

Le ricerche, coordinate dalla sala operativa della direzione marittima di Reggio Calabria, hanno impegnato in soccorritori per tutto il giorno e anche per parte della serata hanno riguardato il Golfo di Squillace e nella giornata di oggi saranno estese ulteriormente. 

Attualmente, oltre alla presenza di  una motovedetta d’altura abilitata alla ricerca notturna e di un gommone,  è in volo anche un aeroplano della Polizia di Stato mentre un altro velivolo della Guardia costiera è in arrivo.


 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.