Stampa Stampa
14

SICUREZZA TERRITORIO, STRETTA DEI CARABINIERI NEL VIBONESE


Sospesa attività ristorazione a Soriano. Denunciato 24enne per violazione sorveglianza speciale. Decurtati 6 punti ad automobilista sorpreso a passare con il rosso

di REDAZIONE 

PRESERRE (VV) –  21 GENNAIO 2019 –  Continuano senza sosta i controlli sul territorio da parte dell’Arma dei carabinieri.

Come comunicato dai militari, nel corso dell’ultimo weekend, i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno hanno intensificato i controlli nei comuni di Serra San Bruno e Soriano Calabro «al fine di assicurare uno standard più elevato di sicurezza sul territorio».

Controlli che sono iniziati già nella giornata di venerdì scorso quando, i militari della Stazione di Soriano Calabro, unitamente ai militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità (Nas) di Catanzaro e al Nucleo Ispettorato del Lavoro (Nil) di Vibo Valentia, hanno deferito alla Procura della Repubblica G. M. C., originaria di Soriano Calabro, 61enne, proprietaria di un’attività di ristorazione a Soriano Calabro, «responsabile – spiegano i militari – di cattiva conservazione delle derrate alimentari».

Al tempo stesso, all’interno del locale, è stata accertata anche la presenza di un dipendente senza contratto. I militari hanno dunque provveduto alla sospensione dell’attività comminando inoltre sanzioni fino a circa 11mila euro, e il sequestro di circa 50 kg di carne e pesce in cattivo stato di conservazione

I controlli su strada, invece, hanno portato a 2 denunce: L. G., 24enne di Soriano Calabro, è stato denunciato per «violazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale» a cui è sottoposto, mentre M. A., 40enne di Treviso, è stato denunciato per il porto di un coltellino in circostanze che non ne giustificavano il possesso.

Si è provveduto nel prosieguo a controllare un’autovettura con a bordo un ragazzo in possesso di 2 grammi di marijuana. Per lo stesso è scattata la segnalazione amministrativa alla Prefettura di Vibo Valentia.

Come dichiarato infine dai militari, nel complesso sono state identificate più di 110 persone e controllati circa 80 veicoli, 15 di questi perquisiti.

Le contravvenzioni al codice della strada sono state 22 per un totale di 4mila e 500 euro. In un caso sono stati decurtati anche 6 punti dalla patente.

L’interessato è stato notato attraversare il tratto della Sp 110 mentre il semaforo temporaneo segnava il rosso. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.