Stampa Stampa
25

“SIAMO TUTTI SPIRITI LIBERI”, A MONTEPAONE IL FILOSOFO MARCO MORRONE


Gradevole e partecipata serata di riflessione culturale proposta dal progetto Naturium

di REDAZIONE

MONTEPAONE (CZ) –  23 LUGLIO 2021  – Teoria e prassi. Viaggia su linee parallele il percorso di ricerca intrapreso da Marco Morrone.

Scrittore e filosofo, il giovane studioso ha presentato a Montepaone il suo saggio “Lo spirito libero” nel corso di una gradevole e partecipata serata di riflessione culturale proposta dal progetto “Naturium”.

L’iniziativa si è svolta nella bella cornice estiva del lido “Medea” ed è stata introdotta dal saluto di Giovanni Sgrò, fondatore del progetto culturale “Naturium”.

Sgrò ha evidenziato i lunghi anni di amicizia con l’autore e la sua sintonia con i temi che “Naturium” ha spesso trattato nel corso delle proprie attività.

Ha, quindi, preso la parola il giovane Alfiere della Repubblica Giulio Carchidi, vanto e orgoglio del comprensorio jonico per la recente nomina ricevuta direttamente dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

Carchidi, che ha fortemente voluto presenziare all’evento, ha sottolineato il proprio personale interesse per l’argomento del libro, rivolgendo parole di plauso a Morrone “per le tante ispirazioni che sa offrire con le sue ricerche sulla libertà, soprattutto alle giovani generazioni”.

La serata è proseguita con la piacevole formula del dialogo-intervista, con l’ottima e competente conduzione del giornalista Francesco Pungitore.

Marco Morrone ha elencato le tante fonti dalle quali ha maturato il proprio originale sistema di pensiero: in particolare Thoreau, Emerson, Steiner, Nietzsche.

Uno sconfinato “sapere” tradotto in “essere” e cioè in una concreta condotta esistenziale e di vita.

Marco Morrone ha, infatti, testimoniato quanto sia stato decisivo il suo scarto verso la libertà, portandolo su quel cammino di ricerca filosofica che gli ha consentito di abbracciare una nuova dimensione di felicità nel suo agire quotidiano di “uomo e spirito libero”.

Tra gli interventi più significativi, il dottor Attilio Morrone, medico e fratello dell’autore, ha rivelato il comune sentire che ha condotto entrambi ad abbandonare carriere già tracciate per conquistare una vera consapevolezza di sé e delle proprie vocazioni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.