- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

SI “FERMA” IL CARNEVALE DI LAMEZIA

Quest’anno niente sfilata dei carri allegorici. L’amarezza dell’Associazione

di REDAZIONE 

LAMEZIA TERME (CZ) –  2 FEBBRAIO 2019  – “Le cose belle a volte ritornano e … purtroppo questa volta si fermano”.

Con queste parole L’Associazione Culturale Carnevale di Lamezia saluta “l’edizione del carnevale 2019”, annunciando che “quest’anno, non vi sarà la tradizionale sfilata dei carri allegorici da noi organizzata”.

E con”con amarezza ed un pizzico di disillusione” salutano “i Giganti dell’Allegria che in questi anni, hanno donato calore e colore ad un’intera città, regalando una parentesi di positività e contagiando con il buonumore”.

“Sono tante – spiegano – le motivazioni che ci spingono a questa decisione estrema, ma nonostante gli sforzi profusi per salvare una manifestazione che lo ricordiamo, è stata istituzionalizzata e che dunque, rientra a pieno titolo nella tradizione lametina, non possiamo garantire la festa.

La prima motivazione – spiegano – è da ricercarsi nella perdita di una sede, del magico laboratorio, casa dei giganti buoni e dunque, la concreta possibilità di lavorare. Abbiamo infatti restituito le chiavi della sede che ci era stata concessa dall’amministrazione Mascaro, per scadenza di concessione non rinnovata. Non vogliamo scendere in polemiche o ricordare le tante problematiche affrontante per organizzare una manifestazione, invernale ed estiva, diventata vanto in tutta la Calabria, ma salutare e ringraziare tutti gli amici del Carnevale.

Il nostro pensiero corre a tutti i bambini per i quali abbiamo sempre lavorato, notte e giorno, senza il peso della fatica perché ricompensata dal loro entusiasmo e dalla meraviglia nei lori occhi, speranzosi e per fortuna ignari delle tante contraddizioni del mondo degli adulti.

La nostra associazione è riuscita in questi anni ad organizzare una splendida festa grazie all’apporto di tanti che, nell’anonimato, hanno contribuito a regalare magia ed ai quali rinnoviamo la nostra gratitudine.

La medesima gratitudine che rivolgiamo a tutte le autorità civili e militari, che hanno supportato e garantito la riuscita delle nostre sfilate nel pieno rispetto delle regole e nella massima sicurezza Ed il nostro grazie raggiunge tutti gli operatori della stampa che hanno seguito con professionalità e attenzione ogni nostro piccolo passo, gli sponsor e la loro generosità e naturalmente, tutte le associazioni complici della nostra sana follia.

Ci auguriamo di aver onorato il lavoro di quel gruppo di amici che per primi, tanti anni fa, diede vita alla tradizione dei maestri cartapestai a Sambiase prima a Lamezia poi, tramandandoci lo spirito goliardico e di socialità che si nasconde dietro la festa carnevalesca. Una lettera di addio, non sappiamo, ma sicuramente un pensiero di amicizia verso una città che se pur spesso brutto anatroccolo, nasconde un cuore pulsante ed un sorriso culturale vivo e contagioso.

Lo abbiamo sentito tante volte urlare e lo vogliamo scrivere e dedicare a voi tutti: Con la pioggia o con il vento, ridi sempre, sii contento! La tristezza non vale perché magari un giorno, ritornerà il carnevale”.