Stampa Stampa
19

SI DIMETTONO SETTE CONSIGLIERI, A RICADI FINISCE L’ERA DI GIULIA RUSSO


In attesa di nuove elezioni, Comune sarà traghettato dal commissario prefettizio

Fonte: ILVIZZARRO.IT

RICADI (VV) –  20 MAGGIO 2020 –  È finita in anticipo l’esperienza di Giulia Russo alla guida del Comune di Ricadi.

A causa, infatti, delle contestuali dimissioni protocollate lunedì pomeriggio da sette consiglieri comunali, il piccolo centro della costa tirrenica vibonese sarà guidato da un commissario fino all’indizione di nuove elezioni. 

Il consigliere regionale del Partito democratico, Luigi Tassone, interviene esprimendo la sua «vicinanza istituzionale e personale, oltre che come compagno di partito, all’avvocato Giulia Russo, unica donna sindaco del Partito democratico nel Vibonese, che ha dovuto subire la sospensione (e poi lo scioglimento) del Consiglio comunale di Ricadi a causa delle dimissioni contestuali di 7 consiglieri comunali che si sono assunti la responsabilità politica, voluta da una regia a tutti nota, di togliere la guida amministrativa ad un centro importante, soprattutto dal punto di vista turistico, in un momento storico cruciale».

Tassone sottolinea, inoltre, le «qualità amministrative di Russo che ha sempre gestito con ordine, lungimiranza e senso del dovere, ponendo le basi per un solido processo di sviluppo e portando avanti un’azione decisa per riaffermare e rafforzare la legalità in un Comune che, in passato ha avuto difficoltà, sotto questo aspetto.

Ritengo grave – conclude Tassone – quanto è accaduto, anche perché far cadere un Comune così rilevante proprio in questo frangente storico significa anteporre l’interesse politico a quello della comunità». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.