Stampa Stampa
26

SETTE MILIONI DI EURO, IL CONSIGLIO COMUNALE AD AMARONI DICE SÌ AGLI INVESTIMENTI


Amaroni: Palazzo Canale, sede del municipio

A tanto ammontano gli investimenti del prossimo trienni previsti dal Documento Unico di Programmazione

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 3 dic 2021)

AMARONI (CZ) –  7 DICEMBRE 2021 –  Sette milioni e 800 mila euro.

 A tanto ammontano gli investimenti previsti per il prossimo triennio con il Dup (Documento Unico di Programmazione) approvato dal consiglio comunale di Amaroni.

Dopo la ricognizione periodica delle partecipazioni pubbliche con specifico riferimento alle quote del Comune in società come il Gal, Asmenet e Asmel, sul documento programmatico ha relazionato la vicesindaca e assessora al ramo Teresa Lagrotteria.

Innanzitutto c’è la proposta “La via della tradizione tra l’arte, la storia e la natura” presentata con altri Comuni di Girifalco, Cortale, Borgia, San Pietro a Maida e Marcellinara nell’ambito dei Cis (contratti istituzionali di sviluppo) nel settore del turismo enogastronomico e religioso: ad Amaroni, in particolare, si punta alla realizzazione di un’area snodo e parcheggio e di una struttura di accoglienza e servizi, al miglioramento dell’albergo diffuso, alla creazione di laboratori del miele, della cera e di arte e mestieri e di una fattoria didattica, al recupero delle icone votive, alla realizzazione di percorsi ciclabili.

Un altro intervento riguarda la riqualificazione dell’area di Fontana Serra. Previsti, inoltre, l’efficientamento energetico della scuola primaria, l’avvio dei lavori del campo sportivo, interventi nell’area dell’anfiteatro con la realizzazione di una zona sport-fitness all’aperto, la riconversione del campo di basket in campo di calcio a cinque, la riqualificazione del parco giochi.

Lagrotteria poi ha riferito al consiglio che si è posta la necessità di metter mano al bilancio di previsione per far fronte a nuove esigenze amministrative, come interventi sulla rete stradale con il rifacimento dell’asfalto, sulla manutenzione degli edifici comunali, interventi su impianti sportivi, nel settore sociale, sulla pubblica illuminazione, e per eliminare previsioni di entrata che non si sono concretizzate.

«La manovra per la parte corrente – ha spiegato Lagrotteria – è di oltre 33 mila euro, mentre  per la parte della spesa in conto capitale è di circa 35 mila euro».

Approvati, infine, i punti relativi all’affidamento del servizio di tesoreria a Poste Italiane, all’acquisizione di aree residue di località Scianni e ad adempimenti di contabilità economico-patrimoniale  e del bilancio consolidato a seguito dell’armonizzazione contabile prevista dalla legge.

Al termine, il sindaco Ruggiero ha consegnato ai titolari dell’azienda apistica Olivadoti il premio “Il miele del sindaco 2021”, assegnato dall’associazione “Le città del miele” al castagno di Amaroni durante la rassegna nazionale svoltasi a Montalcino (Siena).

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.