Stampa Stampa
230

SERRA SAN BRUNO (CZ) – CARCASSA DI CANE RINVENUTA IN FIUME ANCINALE


Recuperata da vigili del fuoco, allertati dai passanti. Sul posto anche i carabinieri. Non si esclude l’avvelenamento

di REDAZIONE 

SERRA SAN BRUNO (VV) – 26 LUGLIO 2016 –  Un cane è stato trovato morto nei giorni scorsi nell’alveo del fiume Ancinale.

Ad accorgersi del cadavere del migliore amico dell’uomo alcuni passanti che hanno avvisato carabinieri e Vigili del Fuoco che hanno provveduto al recupero della carcassa. Il responsabile del servizio veterinario della Asl, chiamato sul posto, non ha potuto far altro che constatare che l’animale era già morto da qualche ora. Nessun collare, nessuna targhetta, nessun tatuaggio che possano in qualche modo identificarlo.

Si tratta probabilmente di un cane randagio, ma per avere la certezza che il cane non sia registrato e non sia di proprietà di qualcuno, bisognerà verificare l’eventuale presenza di microchip di riconoscimento. A chiarire le cause del decesso sarà con tutta probabilità l’esame necroscopico prima dello smaltimento della carcassa che dovrebbe essere predisposto dal Comune perché, in casi simili, non si esclude che possa essere stato avvelenato.

Se cosi fosse non sarebbe il primo caso di maltrattamenti contro i cani nella cittadina della Certosa che se da un lato si conferma ai primi posti per le bellezze storiche e paesaggistiche dall’altro scenderebbe agli ultimi per le condizioni di trattamento degli amici a quattro zampe.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.