Stampa Stampa
15

SERIE B: COSENZA RIDE, CROTONE PIANGE


Lupi vittoriosi a Venezia (0 -1), pitagorici sconfitti 3 – 0 a Benevento

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 24 DICEMBRE 2018 –  Il Cosenza espugna con merito lo stadio “Penzo”, interrompendo dopo tre vittorie consecutive la striscia positiva del Venezia.

A decidere il risultato di 0-1 e’ un diagonale rasoterra di D’Orazio dall’interno dell’area al 36′ st, su azione di contropiede, con palla che si infila imparabilmente a fil di palo. Dopo un avvio in cui i padroni di casa schiacciano gli avversari nella propria meta’ campo, pur senza creare grandissime occasioni, i calabresi crescono con il passare dei minuti, in un match a ritmi elevati.

Sfortunata, pero’, in due occasioni la squadra di Braglia, che colpisce una traversa dai venti metri con Bruccini al 34′ pt mentre allo scadere della prima frazione e’ Maniero a colpire un doppio palo da distanza ravvicinata a Vicario battuto.

La supremazia territoriale cosentina prosegue anche in avvio di ripresa, con la formazione di Zenga che fatica a prendere le misure almeno fino alla meta’ del secondo tempo. Solo nel finale il Venezia torna ad alzare il baricentro trovando nuove energie dai giocatori usciti dalla panchina, anche se, come detto, sono gli ospiti a riuscire alla fine a concretizzare l’ottima prestazione in Laguna. 

Una brutta sconfitta, invece,  per il Crotone a Benevento. I calabresi cadono rovinosamente per 3-0 sul terreno di gioco del Ciro Vigorito restando così al quartultimo posto in classifica in piena zona play-out. La squadra di Oddo é passata in svantaggio dopo soli ‘9 minuti con una rete di Roberto Insigne, nufragando, poi, nella ripresa, subendo le reti di Coda prima e Buonaiuto poi.

“Siamo stati surclassati dal Benevento, non siamo proprio entrati in campo” – ha detto Massimo Oddo in conferenza stampa – . Per i calabresi, é la quinta sconfitta nelle ultime otto partite in campionato, che si aggiunge alla sconfitta di Coppa Italia contro il Bologna. Ancora rimandato, quindi, il primo successo per il campione del mondo sulla panchina rossoblu.

Infatti, da quando l’ex Udinese é subentrato a Giovanni Stroppa sulla panchina rossoblu, i calabresi non hanno più trovato la vittoria, che manca ormai dal 20 Ottobre. A fine partita la squadra é stata chiamata sotto la curva dai propri sostenitori.

I calciatori, però, non ha accettato l’invito dei proprio tifosi, ritornando direttamente negli spogliatoi. Una stagione complicata per i rossoblu, retrocessi dalla Serie A e con una prima parte di Serie B notevolmente al di sotto delle aspettative.

“Abbiamo totalmente paura di giocare. Il nostro problema é mentale” – Ha proseguito Massimo Oddo – giovedì, arriverà allo Scida lo Spezia, prima dell’Ascoli, che chiuderà un 2018 decisamente poco felice per il Crotone.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.