Stampa Stampa
84

SELLIA MARINA (CZ) – MARE TORBIDO A LOCALITA’ RUGGERO: AVVIATE INDAGINI PER ACCERTARE LE RESPONSABILITA’


Il consorzio di bonifica ha messo in atto tutte le procedure di sua competenza

 di Fra. PO.

 SELLIA MARINA (CZ) –  22 LUGLIO 2015 –  Come riportano l’Ufficio Comunicazione del consorzio di bonifica Ionio Catanzarese  e l’Ufficio del Sindaco di Sellia Marina mella giornata di (lunedì 20 luglio) allertati prontamente dal Sindaco di Sellia Marina Francesco Mauro,  tecnici ed operai del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese sono immediatamente intervenuti, in località Ruggero, a causa di un notevole intorbidamento delle acque nello specchio di mare della suddetta località.

 E’ stato effettuato subito un sopralluogo congiunto tra Amministrazione Comunale,  Consorzio di Bonifica, Carabinieri e Capitaneria di Porto. Quest’ultima ha effettuato i prelievi ed inviati all’Arpacal dei cui risultati si è in attesa. Nella giornata di ieri, i tecnici del Consorzio di Bonifica sono nuovamente intervenuti ed hanno potuto rilevare che, lungo tutto il corso del canale di scarico del torrino, l’acqua, che proviene dal fiume Simeri,  era assolutamente chiara e pulita: tutto ciò è documentato da numerose foto.

 Curiosamente ieri, appena finito il sopralluogo, è stata segnalata una nuova allerta al Consorzio in quanto acque torbide si sono addensate di nuovo nel mare. In ogni caso il Consorzio, anche su richiesta del sindaco Mauro, in via precauzionale e per quanto di sua competenza, ha provveduto a chiudere l’impianto irriguo al fine di limitare al massimo i rilasci nel canale.  Tutto ciò, però, comporta che circa 2000 ettari  di coltivazioni non stanno ricevendo il necessario servizio irriguo. Uno stato di cose che preoccupa enormemente il Consorzio. L’Ente Consortile, con diligenza,  segue costantemente l’evoluzione della vicenda. Infatti, il Presidente Grazioso Manno, fin da lunedì,  ha istituito in tal senso una task force.

 C’è da sottolineare che, in 45 anni di operatività dell’impianto irriguo, mai si era verificata una cosa del genere.  Il Consorzio, tra l’altro,  provvede puntualmente ogni anno alla pulizia del canale. Ma  vi è di più: da maggio (mese in cui è partita l’irrigazione) non si era verificato nulla di quanto accaduto. Per quanto di competenza, il sindaco Mauro, in via precauzionale ed in attesa dei risultati  dell’ Arpacal, ha emesso ordinanza di divieto di balneazione limitatamente al tratto interessato dalla foce del canale (100 metri a destra e a sinistra del canale).

 Consorzio e Comune di Sellia Marina continueranno a seguire attentamente la vicenda: Manno ed il sindaco Mauro, in attesa delle analisi dell’Arpacal, sono fortemente e costantemente impegnati a fare definitiva chiarezza sul fenomeno verificatosi, ed eventualmente denunciare agli organi competenti eventuali responsabilità.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.