- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

SELLIA DIVENTA “COMUNE DALLE “SPIGHE VERDI”

Riconoscimento per impegno profuso su problematiche ambientali

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  29 LUGLIO 2020 –  Sellia è Comune dalle “Spighe Verdi” 2020.

Il suggestivo borgo dell’entroterra catanzarese, ai piedi della maestosa Sila, conquista l’ambito riconoscimento per impegno profuso su problematiche ambientali, sbaragliando la concorrenza serrata di territori più attrezzati e ampi.

Un altro importante traguardo tagliato grazie all’impegno, all’entusiasmo e alla lungimiranza del sindaco – e consigliere provinciale – Davide Zicchinella e della sua giovane e appassionata squadra di amministratori.

Il responso è arrivato questa mattina nel corso del collegamento in remoto sulla piattaforma Zoom a cui hanno partecipato tra gli altri Andrea Rinelli (FEE Italia Spighe verdi), Claudio Mazza Presidente (FEE Italia), Massimiliano Giansanti (Presidente di Confagricoltura) e la Delegata Mibact.

Ricordiamo che le “Spighe Verdi”, come le Bandiere Blu, sono assegnate da FEE Italia (Foundation for Enviromental Edication) attraverso una rigidissima e serissima valutazione sullo “stato di salute ambientale” dei comuni candidati.

Il programma che aiuta i Comuni a vocazione rurale a intraprendere e valorizzare strategie di gestione sostenibile del territorio attraverso un percorso volontario di certificazione legato a un marchio riconoscibile è volto a creare un percorso virtuoso che parte dalle Amministrazioni comunali e coinvolge la comunità rurale verso obiettivi di sostenibilità e migliore qualità della vita.

Grande gioia nella Sala consiliare del Comune di Sellia, quindi, dove l’amministrazione ha atteso il responso della commissione. “Una soddisfazione che aumenta pensando al fatto che un borgo di 500 anime ha sbaragliato la concorrenza di grandi centri come Andria, Caorle e che è uno dei tre comuni calabresi che hanno avuto il riconoscimento, gli altri sono Trebisacce e Santa Maria del Centro – ha spiegato il sindaco Zicchinella -.

Sapevamo che non era facile, ma eravamo coscienti di quanto abbiamo messo in campo per la tutela dell’ambiente a Sellia: dai depuratori di terza classe alle alte percentuali di raccolta differenziata, ai due impianti fotovoltaici con i quali si produce energia rinnovabile.

Siamo stati i primi ad avere allestito un Ecomuseo in Calabria; abbiamo un Museo dei Bambini dedicato all’agricoltura e all’ambiente. Il Museo della Scienze Sellia che è uno dei primi comuni calabresi Full Led, riducendo di oltre il 65% il conto energetico.

La sfida è stata davvero ardua, e abbiamo atteso di tagliare il traguardo con la consapevolezza di essere uno dei comuni calabresi tra i più puliti, come la nostra coscienza amministrativa.

L’auspicio adesso – conclude Zicchinella – è quello che la presidente della Regione e gli assessori regionali all’Ambiente e all’Agricoltura vengano a visitare Sellia e gli altri due comuni insigniti delle Spighe Verdi, e che così come si è fatto per gli Enti che hanno ottenuto il riconoscimento delle bandiere blu, ci sia l’adeguato riconoscimento e la giusta valorizzazione di questo obiettivo raggiunto”.