Stampa Stampa
25

SEI CONTAGI IN UNA SETTIMANA, NOCARA DIVENTA “ZONA ROSSA”


Tredici in un mese, il sindaco Pandolfi chiude tutto

Fonte: ECODELLOJONIO.IT

NOCARA (CS)  –  23 MARZO 2021  – Nocara “Zona Rossa”, il piccolissimo centro dell’alto Jonio cosentino, stretto tra il Pollino, lo Jonio e i calanchi lucani chiude i battenti.

Troppo alto il contagio (6 casi in una settimana e 13 in un mese) per fare stare tranquilla la popolazione.

È così che la sindaca del paesino dell’Appennino meridionale che conta appena 350 abitanti, Maria Antonietta Pandolfi, ha emenato l’ordinanza di restrizione massima per i suoi abitanti.

La preoccupazione maggiore è per alcuni casi di cittadini, soprattutto anziani, con sintomi influenzali che potrebbero aver contratto inconsapevolmente il Covid. Sicuramente nelle prossime ore saranno effettuati controlli maggiori sulla popolazione.

Non solo, in queste ore si è aperta una piccolissima polemica, subito sopita dallo stesso primo cittadino che però, proprio nella serata doi ieri aveva lamentato l’intempestività della comunicazione dei dati. «Abbiamo appreso dalla stampa la positività di nuovi sei concittadini per poi avere la conferma dell’Asp di Cosenza».

E intanto, proprio il sindaco Pandolfi ha lanciato un messaggio ai nocaresi: «Carissimi concittadini – scrive -di fronte alla sempre più incombente emergenza covid che sta’ interessando il nostro comune, vi invito a manifestare il  massimo della premura e della cautela.

Bisogna evitare e limitare al massimo i contatti, in quanto non essendo ancora chiaro l’origine del focolaio, ognuno di noi potrebbe essere un potenziale diffusore del virus. Bisogna uscire solo per imminenti necessità, e bisogna evitare qualsiasi forma di aggregazione. Contando sempre sul Vostro senso di responsabilità, vi rinnovo l’augurio che tutto possa risolversi in breve tempo».

Da qui la scelta di chiudere tutto e tenere aperte solo le attività indispensabili dalle 8 alle 16 e di vietare le entrate e le usicte dal comune.

Limitazioni anche per i venditori ambulanti che potranno continuare a svolgere la loro attività solo se però comproveranno alle autorità comunali la loro negatività al Covid-19.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.