Stampa Stampa
7

SCUOLE, MELICCHIO: «GRANDE ATTENZIONE ALLE PAROLE DEI DIRETTORI USR REGIONALI»


Il deputato 5 Stelle: “Rimangono luoghi sicuri, con il rispetto dei protocolli”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  12 NOVEMBRE 2020 –  La Commissione Cultura alla Camera ha svolto, in videoconferenza, le audizioni dei direttori generali degli uffici scolastici di Calabria, Lazio, Sicilia, Abruzzo e Emilia Romagna, sugli effetti dell’epidemia di Covid-19 sul sistema d’istruzione.

Il deputato calabrese del M5S Alessandro Melicchio fa un resoconto dell’incontro: “La scuola sembra aver reagito bene a questo grave momento di difficoltà, con la formazione continua fornita agli istituti e con gli strumenti messi in campo dal Governo.

Sulla didattica a distanza, garantita a tutti, soprattutto agli studenti delle famiglie meno abbienti, sono emersi altri aspetti, legati anche a condizioni di difficoltà fra le mura domestiche e alla complessità di garantire una didattica adeguata agli alunni più piccoli.

Le scuole rimangono luoghi sicuri, con il rispetto dei protocolli. Il contagio arriva da fuori dal contesto scolastico ed è sicuramente preoccupante questa risalita, che, però, dipende da una situazione generale che sta investendo tutta Italia.

Più che l’emergenza pandemica, da risolvere a livello di nazione, i direttori si son detti preoccupati per il problema della mancanza di insegnanti da reclutare.”

Il parlamentare pentastellato concentra poi la sua attenzione sulla Calabria: “Conoscendo ed avendo segnalato, poi, anche attraverso interrogazioni parlamentari, le difficoltà della nostra regione, che la dottoressa Calvosa, direttrice dell’USR della nostra regione ha fatto proprie e sta cercando di risolvere, ho voluto approfondire la situazione dell’ambito territoriale di Cosenza in ordine all’individuazione degli organici.

La situazione è stata affrontata prontamente e le procedure sono state avocate dall’USR regionale per poter ridare un po’ di ordine.

I problemi più gravi sono stati sulla sottostima dell’organico di sostegno e sul non rispetto delle fasi ma l’attenzione è massima, anche dopo le segnalazioni della deputazione calabrese del Movimento 5 Stelle. La dottoressa Calvosa ha poi indicato i punti da dover affrontare nel nostro territorio, come la povertà educativa, che in Calabria è più consistente che in altre regioni.

Dal punto di vista prettamente organizzativo il problema è la disastrata situazione della sanità, con i risultati dei tamponi che tardano ad arrivare.

È necessario intervenire sull’edilizia scolastica, supportare le interazioni con i comuni e favorire connessioni web più veloci e capillari.

La Calabria – conclude Melicchio – ha poi un numero elevato di studenti con disabilità anche grave e in questo momento si rende necessario agire in maniera più mirata di quanto fatto sinora per aiutare le famiglie in questi momenti così difficili.”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.