Stampa Stampa
22

SCIAME SISMICO IN PRESILA, CRESCE LA PAURA


Scuole chiuse. Sindaco: ansia e panico non si controllano

di REDAZIONE 

ALBI (CZ) – 3 FEBBRAIO 2020 – Solo nella giornata di ieri sono state 17 le scosse – la più forte di magnitudo 3.1 – registrate nella Presila catanzarese, epicentro nell’area di Buturo-Tirivolo, nel territorio di Albi, interessata da due settimane da una sequenza di movimenti tellurici che sembra senza fine.

Una situazione che ha indotto i sindaci dei comuni a ridosso dell’epicentro, oltre ad Albi, Taverna, Magisano, Sellia, Sorbo San Basile, Fossato Serralta e Pentone, a disporre ieri, a scopo precauzionale e per compiere ulteriori controlli, la chiusura delle scuole.

“Da giorni ormai – dice il sindaco di Albi, Salvatore Ricca – conviviamo con questa situazione e stiamo cercando di rassicurare e tranquillizzare i cittadini. Ansia e panico, però, sono difficili da controllare.

 Ad accrescere la paura non è tanto l’entità delle scosse, quanto il boato che le accompagna.

Sappiamo che la Calabria è una zona ad alta sismicità, ma questa volta la novità sta nel fatto di essere epicentro di queste scosse”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.