Stampa Stampa
44

SATRIANO (CZ) – DROSI: «DON MIMMO BATTAGLIA HA “SCOPERTO” BISOGNI DEI POVERI»


Messaggio augurale del sindaco al neo vescovo 

di REDAZIONE 

SATRIANO (CZ) – 30 GIUGNO 2016 –  «Domenica tutta la comunità di Satriano si ritroverà insieme per gioire per la nomina a Vescovo della Diocesi di “Cerreto Sannita, Telese, Sant’Agata dei Goti” di don Mimmo Battaglia da parte del Santo Padre, Papa Francesco».

Lo annuncia in una nota il sindaco di Satriano Michele Drosi.

«Questa circostanza  -aggiunge –  per il nostro paese assume davvero un rilievo storico che provoca una profonda commozione e una grande felicità perché un proprio figlio, che è stato anche parroco della chiesa di “Santa Maria D’Altavilla”, assurge ad un riconoscimento così straordinario e importante. Ma don Mimmo è stato soprattutto una grande guida del Centro Calabrese di Solidarietà, un modello e un vero punto di riferimento in campo socio-assistenziale che ha operato per l’accoglienza e il recupero di tanti giovani che hanno conosciuto sofferenze e disagi che solo chi è animato da amore e da grande sensibilità e disponibilità può comprendere e aiutare».

«Papa Francesco  – dice ancora Drosi-  suggerisce che la scelta fondamentale che la Chiesa deve saper operare in questo tempo non è quella di diminuire o togliere dei precetti, di rendere più facile questa o quell’altra cosa, ma di scendere in strada a cercare la gente, di conoscere le persone per nome. E non unicamente perché andare ad annunciare il Vangelo è la sua missione, ma perché se non lo fa si danneggia da sola. Andare incontro alla gente significa uscire dal recinto dei nostri punti di vista e porsi continuamente in un atteggiamento di ascolto».

«A questa impostazione  – sottolinea ancora il sindaco –  si è ispirato continuamente don Mimmo Battaglia, come ha opportunamente sottolineato monsignor Antonio Cantisani nella presentazione del libro “Vecchie ciabatte…calzari di angeli”. Don Mimmo, infatti, secondo l’arcivescovo emerito Catanzaro-Squillace, ha sempre visto il servizio dei poveri, lo stare in mezzo a loro e l’adorazione Eucaristica come volti complementari dello stesso significato».

«A don Mimmo Battaglia – conclude Drosi –  a nome dell’Amministrazione Comunale e di tutto il nostro amato paese, voglio rivolgere un sentito, sincero e affettuoso ringraziamento per tutto quello che ha saputo fare “scoprendo i bisogni dei poveri e spendendosi al loro servizio”, con la certezza che anche nella nuova comunità che da qui a poco lo dovrà accogliere continuerà a praticare l’alta missione che da sempre ha caratterizzato la sua attività pastorale».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.