Stampa Stampa
72

SAN VITO SULLO JONIO (CZ) – OFFESE E MINACCIO’ IL SINDACO, ASSOLTO 31 ENNE


San Vito Sullo Ionio, scorcio

Sentenza con formula ampia del tribunale di Catanzaro. Episodio di particolare tenuità. Premiata indole tranquilla del giovane

di Francesco LULISSIANO

SAN VITO SULL JONIO (CZ) – 8 OTTOBRE 2015 –  “Il fatto non costituisce reato”. Il tribunale di Catanzaro sceglie la formula ampia per emettere sentenza di assoluzione nei confronti del 31 enne Andrea Greto. L’uomo era accusato di offese e minacce.

I fatti risalgono ad una sera dello scorso mese di marzo. Nel bel mezzo della piazza del paese Greto aveva rivolto al sindaco Alessandro Doria frasi del tipo “ perché non mi fai lavorare, vi calpesto tutti, il primo tu”.

Un atteggiamento che sorprese perché in contrasto con l’indole tranquilla  di Greto, non avvezza a certi atteggiamenti e comportamenti. Persona tranquilla, insomma, rispettosa degli altri e dell’autorità. Lo stesso sindaco, sempre pronto a stare vicino ai suoi concittadini,  aveva manifestato stupore per quanto accaduto, un fatto riconducibile alla necessità di trovare un’occupazione.

Dopo la denuncia e gli accertamenti dei carabinieri della stazione cittadina, il fascicolo è finito alla Procura della Repubblica di Catanzaro. Da lì il processo nel corso del quale il difensore dell’uomo, l’avvocato Vincenzo Cicino, ha battuto non poco il chiodo sull’indole tranquilla e del tutto pacifica del suo assistito. La tesi difensiva ha colto nel segno: il tribunale ha “premiato” il fatto che si è trattato di un episodio non usuale per il giovane disoccupato e di particolare tenuità.

Come si dice, “quel che è bene finisce bene”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.