Stampa Stampa
25

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – Servizi associati con il Comune di Petrizzi, in Consiglio tutti d’accordo


San Vito, panorama

San Vito, panorama

Saranno regolati da apposite convenzioni e riguarderanno le funzione scolastiche, il catasto e la pianificazione del territorio. Intanto l’ufficio tecnico ha pubblicato il bando per la ristrutturazione della scuola dell’infanzia di via Marconi

 di Franco Polito

 SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – Enti che si associano e gestiscono in forma associata determinati servizi. E’ la nuova  via della governance territoriale. Lo impone l’economia non certo rosea dell’ultimo periodo.  Lo stabilisce la legge.

 Vista l’obbligatorietà della scelta, il consiglio comunale sanvitese all’unanimità ha approvato lo svolgimento in forma associata con il Comune di Petrizzi delle funzioni riguardanti i servizi scolastici, il catasto e la pianificazione territoriale. Il consesso, inoltre, ha deciso che le convenzioni regolatrici del rapporto tra i due enti avranno durata triennale individuando nel Comune di San Vito l’amministrazione capo fila.  

 «Uno dei principali obiettivi  delle intese tra i due Comuni  –  ha spiegato il sindaco Alesando Doria – è quello di dare vita a una struttura organizzativa in grado di affrontare la sempre crescente complessità della gestione dei servizi, razionalizzandone l’esercizio attraverso processi di coordinamento della finanza pubblica e di contenimento della spesa».

 Intanto altre novità giungono dall’ufficio tecnico con la pubblicazione del bando di gara per l’appalto, mediante procedura aperta, riguardante i lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico adibito a scuola dell’infanzia di  via Marconi.

 La gara sarà esperita alle ore 10 del prossimo 14 novembre. Per potervi partecipare, le ditte interessate ed aventi i requisiti richiesti dal bando, dovranno far pervenire all’Ufficio protocollo dell’ente, non più tardi delle ore 13 di giorno 12 novembre,  un plico esterno contenente l’offerta e tutti i documenti richiesti.  

 L’incanto avverrà secondo il criterio del prezzo più basso mediante ribasso sull’importo dei lavori posto a base di gara  che ammonta a 105 mila 800,00 euro,  di cui 3 mila per oneri sulla sicurezza non soggetti a ribasso, e 34 mila 629,53  e incidenza manodopera non soggetta a ribasso. «L’importo complessivo del progetto – puntualizza il primo cittadino – è di  150 mila euro, finanziati alla Regione Calabria nell’ambito del “Decreto del fare”».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.