Stampa Stampa
81

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – Minaccia di aggredire il sindaco, arrestato


carabinieri1

Un giovane del posto pretendeva di essere assunto come lavoratore in deroga. Arresto convalidato ieri dal giudice del tribunale di Catanzaro. L’uomo ha riferito di sentirsi poco considerato

di REDAZIONE

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – 31 MARZO 2015 – E’ stato convalidato ieri mattina l’arresto di Andrea Greco, giovane sanvitese di 33 anni che nella serata di domenica ha minacciato il sindaco Alessandro Teti. Il giudice del tribunale di Catanzaro Tiziana Macrì, inoltre, ha disposto la scarcerazione dell’uomo in attesa della fissazione del processo.

Fino a un certo punto è stata una tranquilla domenica quella di due giorni fa. Una Festa delle Palme come tante. Così non è stato. Greto avrebbe avvicinato il primo cittadino in prossimità del bar di piazza Polerà. Con fare intimidatorio gli avrebbe urlato frasi offensive pretendendo un’assunzione come lavoratore di pubblica utilità. Il Comune di San Vito, infatti, in questi giorni ha occupato in deroga due operai destinandoli alla manutenzione delle strade e alla pulizia delle cunette.

Greto, probabilmente ubriaco, pretendeva dal Comune e dal sindaco uno di quei due posti di lavoro. Il fare dell’uomo ha indotto alcune persone a chiamare i carabinieri della stazione cittadina. Anche alla vista dei militari avrebbe continuato nel suo atteggiamento intimidatorio. Alle forze dell’ordine non è rimasto altro che arrestarlo con l’accusa di minaccia a pubblico ufficiale.

Da quanto appreso il giovane era finito con le manette ai polsi già nel 2008. In quella occasione era stato arrestato per una rapina, avvenuta a San Vito, ai danni di una disabile. Ora questo nuovo episodio contro il primo cittadino. Un gesto, secondo le giustificazioni fornite ieri dal giovane al giudice, “motivato” dal fatto di sentirsi poco apprezzato.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.