Stampa Stampa
34

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – Fasce “deboli”, c’è l’aiuto dei voucher lavoro


San Vito Sullo Ionio, scorcio

L’amministrazione comunale vara la procedura per l’utilizzo dei lavoratori aventi diritto in alcune attività lavorative tra cui giardinaggio e pulizia strade  o in occasione di determinate manifestazioni

di Fra. LU.

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – 23 GIUGNO 2015 –  Attuare interventi al fine di ampliare le opportunità di impiego e di integrazione del reddito per i soggetti più “deboli” appartenenti alla propria comunità.

La giunta comunale ha deciso di ricorrere ai buoni lavoro  (voucher) attivando la procedura di avvio del loro utilizzo secondo le nuove norme del lavoro occasionale di tipo accessorio.

Tradotto, il sindaco Alessandro Doria e il resto della Giunta hanno approvato l’utilizzo dei buoni lavoro (voucher) a fronte dell’esecuzione di attività lavorative da parte dei prestatori previsti dalla normativa vigente in materia. La Giunta, quindi, ha approvato lo schema di avviso pubblico per la formazione dell’elenco di soggetti da utilizzare.

Si tratta di pensionati titolari di trattamento pensionistico in regime obbligatorio, pensione di reversibilità purché non si svolga altra attività lavorativa autonoma o dipendente – assegno sociale (ex pensione sociale), assegno ordinario di invalidità e pensione agli invalidi civili; studenti con un’età uguale o inferiore a 25 anni: iscritti ad un ciclo regolare di studi universitari, per prestazioni da rendere in qualsiasi periodo dell’anno; studenti con un’età uguale o inferiore a 25 anni: iscritti regolarmente ad un ciclo di studi di ogni ordine e grado, per prestazioni da rendere solo nei periodi di vacanza (natalizie,pasquali ed estive) ed altre categorie tra cui  inoccupati, disoccupati, casalinghe;

«I prestatori d’opera – affermano sindaco e assessori –  verranno utilizzati per l’esecuzione di attività lavorative in occasione di manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o caritatevoli e lavori di emergenza o di solidarietà, oltre che per lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade e parchi».

La Giunta ha anche dato atto che con successiva determina dirigenziale si provvederà ad assumere l’impegno di spesa per l’acquisto dei buoni lavoro «nei limiti delle capacità finanziari dell’Ente  – specificano gli amministratori sanvitesi –  e nel rispetto dei vincoli sul contenimento della spesa per il personale e del rispetto del Patto di Stabilità Interno».

La Giunta, infine, ha incaricato il responsabile dell’ufficio tecnico comunale  «affinché attivi la procedura di acquisizione dei voucher presso l’Inps e di provvedere alla successiva gestione dei conseguenti interventi in attuazione del presente provvedimento, compresa la registrazione previdenziale/assicurativa, nei termini di legge».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.