Stampa Stampa
27

SAN VITO, I RIFIUTI “PASSANO” AL COMUNE


Consiglio dice sì a subentro alla Regione Calabria nella gestione del sistema spazzatura

di Franco POLITO

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) –  5 GENNAIO 2019 – Subentro alla Regione Calabria nella gestione del sistema rifiuti.

È compatto il voto con cui il consiglio comunale  dice sì alla nuova “amministrazione” in capo al Comune (di cui è sindaco Alessandro Doria) del servizio spazzatura.

La volontà manifestata dall’assise «implica la perdurante vigenza e validità dei rapporti contrattuali  – è stato detto nel corso della riunione –  che ne sono oggetto e la effettiva opponibilità al contraente privato della determinazione di subentro, condizioni che devono intendersi assicurate dalla Regione Calabria che ha programmato il suddetto subentro».

L’assise, inoltre, ha precisato e dato atto «che il subentro deve essere accompagnato dalla verifica di conformità da parte della Regione Calabria circa l’esecuzione dei contratti prevista dagli articoli 312 e seguenti del Regolamento approvato con Dpr n. 207 del 2010, finalizzata ad accertare che l’esecutore abbia completamente e regolarmente eseguito le prestazioni contrattuali».

Il Consiglio ha altresì sottolineato che «il subentro del Comune di San Vito sullo Ionio nei contratti sopra menzionati, deve intendersi limitato alla quota di prestazioni di specifico interesse di cui ai contratti sopra riportati, da determinarsi a cura dell’Ato».

Unanimità di voto anche per l’integrazione (e contestuale riapprovazione) del Programma triennale del lavori pubblici per il triennio 2018 – 2020 nonché l’elenco annuale 2018. Aggiornamento segue all’inserimento delle opere di potenziamento del depuratore località “Fosso di Picca” per l’importo complessivo di 200 mila euro

Passa, invece, con il voto favorevole della sola maggioranza la revoca della delibera del Consiglio n. 34 del 9 novembre 2017 che aveva costituito la Centrale Unica di Committenza con i Comuni di Satriano e Cardinale. «Non è non più operativa a seguito delle intervenute modifiche normative in materia» ha specificato il sindaco.

Per contro c’è stata l’adesione alla Centrale Unica di Committenza dell’Unione dei Comuni del Versante Ionico e l’approvazione dello schema di “Convenzione per la gestione associata delle acquisizioni di beni, servizi e lavori in attuazione di accordo tra Comuni in base all’articolo 37, del decreto legislativo n. 50 del 2016”. Astenuti i consiglieri di opposizione Luigi Rubino, Antonio Tino e Vito Bilotta.

Sì unanime, infine, a una variazione d’urgenza al Bilancio di previsione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.