Stampa Stampa
26

SAN VITO, E DOPO L’ALLUVIONE VENNE LA NON POTABILITÀ DELL’ACQUA


Sindaco ha vietato l’uso per scopi potabili fino a ripristino normalità

 di Franco POLITO

 SAN VITO SULLO IONIO (CZ) – 22 OTTOBRE 2018 – «Assoluto divieto dell’utilizzo dell’acqua per usi potabili».

 Stringata, senza troppi giri di parole, direttamente al nocciolo della questione.

 È l’ordinanza che il sindaco Alessandro Doria ha emesso dopo aver ricevuto la nota con cui l’Asp di Catanzaro ha comunicato l’esito sfavorevole delle analisi batteriologiche effettuate nei giorni scorsi sui campioni prelevati dalla fontana pubblica di Piazza Casalinuovo.

 Da queste parti da un paio di settimane si vivono giorni particolari. Per le strade, tra i palazzi e nelle campagne sono ancora visibili gli effetti dell’alluvione abbattutosi sull’intero territorio comunale nella notte tra il 4 e 5 ottobre scorsi.

 Ora,  con la non potabilità dell’acqua, oltre al danno la beffa.

«Il provvedimento – spiega Doria –  emesso per tutelare la cittadinanza da eventuali inconvenienti igienico – sanitari, avrà vigore fino al riequilibrio della situazione e al compimento degli opportuni controlli, per i quali è stato già disposto quanto necessario. Una sua copia è stata inviata all’Asp di Catanzaro, ai carabinieri della locale stazione e al comando di polizia municipale». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.