Stampa Stampa
40

SAN VITO, CITTADINI PIÙ SICURI CON LE TELECAMERE


San Vito, panorama

Giunta comunale ha approvato schema Patto per l’Attuazione della Sicurezza Urbana da sottoscrivere con la Prefettura. Prevista videosorveglianza in zona considerate a rischio

 di Franco POLITO

 SAN VITO SULLO IONIO (CZ) –  30 MAGGIO 2018 –  I sistemi di video sorveglianza rappresentano una delle più efficaci misure di controllo del territorio.

 Ne è convinta la giunta comunale del sindaco Alessandro Doria. Talmente convinta che ha approvato lo schema del Patto per l’Attuazione della Sicurezza Urbana.

 La Giunta, oltre ad avere autorizzato il Sindaco all’apposizione della firma unitamente al Prefetto di Catanzaro, ha espresso atto di indirizzo per il Responsabile dell’Ufficio Tecnico di approntare tutta la documentazione necessaria per inoltrare la richiesta di ammissione al finanziamento.

Nelle stanze municipali c’è l’intenzione di avvalersi delle specifiche risorse, previste ai fini della realizzazione di sistemi di videosorveglianza dal decreto legge 20 febbraio 2017 n. 14, convertito con modificazioni dalla legge 18 aprile 2017, n. 48, nelle more dell’emanazione delle Linee guida che dovranno essere adottate su proposta del Ministro dell’Interno, con accordo sancito in sede di Conferenza Stato-città e autonomie locali.

 «I sistemi di video sorveglianza  – sostengono gli amministratori locali – rappresentano una tra le misure di controllo del territorio a cui i Comuni hanno rivolto e continuano a rivolgere una sempre maggiore attenzione».

 Una premessa per aggiungere che «la nostra Amministrazione investe ogni anno risorse per il mantenimento delle infrastrutture esistenti ed intende ora concorrere all’ottenimento dei finanziamenti previsti per il potenziamento della stessa al fine di assicurare sempre ed accrescere, ove possibile, i livelli di sicurezza urbana».

 Le considerazione richiamano le finalità del Patto, indirizzato alla prevenzione e al contrasto della criminalità diffusa e predatoria attraverso l’installazione di telecamere nelle aree del territorio comunale maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità.

 In questa direzione sono state individuate la SP 144 zona cimitero e ingresso centro abitato; la SP 171 di collegamento con Cenadi; la  SP 171 di collegamento con Chiaravalle Centrale; Piazza G. Casalinuovo; Piazza Mario Polerà;  località Fosso di Picca; Via Spasari collegamento lago Acero e  Via Spasari collegamento a località Minà.

 «Nel rispetto delle reciproche competenze – conclude la Giunta –  lo scopo principale è l’adozione di strategie congiunte, volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità,  favorendo così l’impiego delle Forze di polizia per far fronte ad esigenze straordinarie del territorio».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.