Stampa Stampa
25

SAN LUCA DA MELICUCCÀ, AD AMARONI UNA GIORNATA DI PREGHIERA E RIFLESSIONE


Ogni anno la famiglia Devito-Sestito organizza la celebrazione della santa messa. Una iniziativa molto gradita anche dal nuovo parroco don Roberto Corapi. Presente anche l’amministrazione comunale 

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 12 dic 2020)

AMARONI (CZ) – 13 DICEMBRE 2020 –  Giornata di preghiera e di riflessione ad Amaroni intorno alla figura di San Luca di Melicuccà.

Il parroco della cittadina don Roberto Corapi ha officiato una celebrazione solenne per ricordare la figura del monaco eremita che visse e morì proprio ad Amaroni nel 1114.

Fu primo vescovo di Crotone e Santa Severina.

Ogni anno la famiglia Devito-Sestito organizza la celebrazione della santa messa. Una iniziativa molto gradita anche dal nuovo parroco don Roberto, prete delle tradizioni religiose, il quale nella sua omelia ha rivalutato la figura del santo, raccontando la vita, le opere e la presenza ad Amaroni.

Alla celebrazione hanno preso parte anche il sindaco Gino Ruggiero, la consigliera comunale Patrizia Ruggiero e i membri della famiglia Devito-Sestito.

 Questi ultimi il 10 dicembre di dieci anni fa fecero realizzare in contrada “San Luca” l’icona del santo di Melicuccà: qui esistono tracce del monastero di “S. Nicola di Viotorito” edificato proprio da San Luca. Di recente è stata realizzata la statua collocata nella chiesa matrice.

Sono interessanti gli studi svolti dallo storico calabrese Mario Truglia, il quale ha dimostrato che i ritrovamenti archeologici di località “San Luca” non sono altro che tracce del monastero e dell’annessa chiesa edificati da San Luca di Melicuccà. «Con la celebrazione della messa in onore di San Luca – ha affermato Rocco Devito, tra i promotori dell’iniziativa – intendiamo rinverdire la storia religiosa della nostra regione così ricca di cenobi e di santi monaci, perché la storia di una comunità è fondamentale nello sviluppo del suo futuro».

Ad Amaroni, dunque, è stata scritta un’altra bella pagina di storia e di tradizioni e non poteva mancare la firma di don Roberto Corapi, conosciuto per la sua pastorale di gioia in mezzo alla gente e per il suo amore verso le tradizioni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.