Stampa Stampa
15

SALVINI A PLATÌ: «’NDRANGHETA CRESCE DOVE C’È DISOCCUPAZIONE”


“Qui tanti bambini, un mare stupendo, ma non c’è il lavoro”

di REDAZIONE 
Foto: strettoweb.com

PLATI’ (RC) –  10 MAGGIO 2019 –  “L’avevamo detto, ci stavamo lavorando. E’ stato beccato chi ha sparato alla piccola Noemi. Diciamo che stiamo ancora pregando per la bambina e ringraziamo i medici e gli infermieri per tutto quello che stanno facendo”.

Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini parlando con i giornalisti a Plati’ a margine della cerimonia di consegna di un bene confiscato alla ‘ndrangheta alla Diocesi di Locri-Gerace.

“Mi risulta che la nave Jonio non entrera’ a Lampedusa da nave libera. Non voglio portare via il lavoro ai magistrati. Io faccio il ministro dell’Interno e garantisco la sicurezza ai cittadini”. Lo ha detto il ministro Matteo Salvini.

“Mi risulta che a bordo ci siano stati gli uomini della Finanza e che abbiamo fatto i rilievi del caso – ha aggiunto Salvini – Tutto questo e’ stato sottoposto all’autorita’ giudiziaria. Aspetto la soluzione positiva di questa vicenda”.

Poi parla di ‘ndrangheta.

“Lotta alla ‘ndrangheta, allo spaccio di droga, che e’ il primo business della ‘ndrangheta, e lotta per rilanciare il lavoro. Parlerò con i colleghi ministri perché c’e’ un mare stupendo, ma non ci sono infrastrutture, non ci sono strade, non ci sono ferrovie, ci sono difficoltà negli aeroporti. Non ci sono stabilimenti balneari, non ci sono piani spiaggia, non c’e’ la manutenzione”.

“Sono orgoglioso – ha aggiunto – di quello che le forze dell’ordine fanno come arresti, indagini, sequestri, confische, ma poi c’e’ fame di lavoro, perche’ la ‘ndrangheta cresce dove c’e’ disoccupazione.

Qua – ha osservato – e’ pieno di bambini, Plati’ e’ uno dei paesi col piu’ alto tasso di natalita’ ma, ahime’, anche col piu’ alto tasso di disoccupazione”.

Un passaggio anche sulle prossime elezioni europee.

“Non commento i sondaggi. Mai. Mi tengo l’affetto della gente e la soluzione dei problemi. Se la Lega sara’ il primo partito in Europa, oltre che in Italia, quella sara’ una buona notizia per tutti gli italiani”.

Salvini torna sull’argomento dei cannabis shop. “La lotta alla droga e’ una priorita’, la droga arricchisce la malavita e brucia i cervelli. Lo dicono i medici, non lo dice il ministro dell’Interno.

Il Consiglio superiore della Sanita’ – ha aggiunto Salvini – ha messo per iscritto che non ci sono droghe piu’ o meno leggere che fanno piu’ o meno male, la droga fa male, brucia il cervello, brucia il fegato, fa male alla testa, fa male alla salute. Tutte sono priorita’, non c’e’ una droga meno priorita’ degli altri”.

Non commenta, invece, l’inchiesta della Procura di Catanzaro su corruzione negli appalti, che vede coinvolti tra gli altri, il Governatore Mario Oliverio ed il Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto.

“Non fatemi commentare le inchieste. Commento, pero’, l’incapacita’ amministrativa, da osservatore, che lascia la Calabria indietro rispetto a tantissime altre regioni d’Italia in termini di infrastrutture, di sanita’, siamo stati costretti a commissariare intere aziende sanitarie.

Non ci sono servizi sanitari – ha aggiunto Salvini – ci sono liste d’attesa incredibili, ci sono ospedali chiusi, medici che mancano, evidentemente c’e’ una gestione fallimentare della Regione Calabria al di la’ di responsabilita’ penali che non sta a me giudicare.

E’ gestita male la Regione, a prescindere da colpe”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.