Stampa Stampa
18

“SALONE DEL LIBRO DI TORINO”, CONTINUA IL VIAGGIO NELLA CULTURA CALABRESE


Tanti i presenti che passando si sono fermati al bellissimo stand regionale

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  17 OTTOBRE 2021 –  La terza giornata allo stand della Regione Calabria, allestito al padiglione alla XXXIII Edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, è stata piena e ricca di appuntamenti interessanti.

Si è aperta con la presentazione ufficiale del programma di Vibo Capitale Italiana del Libro 2021 con il Sindaco Maria Limardo, il Direttore artistico Piero Muscari, Maurizio Carnevali, artista lametino di fama internazionale e Giulio Biino, Presidente del Salone del Libro.

Un incontro di fondamentale importanza per la diffusione del programma vibonese, città divenuta fiore all’occhiello della cultura calabrese in materia di libri e non solo. Poi la presentazione del romanzo “La casa del nonno”(Rubbettino editore) di Sandro Scoppa, opera inserita nella Biblioteca della Proprietà, ideata e creata da Sandro Scoppa, Presidente di Confedilizia Calabria, da Giorgio Spaziani Testa, Presidente di Confedilizia, da Carlo Lottieri, Prof. di Filosofia del diritto all’Università di Verona e da Florindo Rubbettino, editore illuminato e attento. Oltre a Sandro Scoppa e Giorgio Spaziani Testa tra i relatori ha illustrato il testo Alessandro Vitale, Docente di Geografia Economica e Politica presso l’Università degli Studi di Milano.

E ancora un libro con al centro l’idea del viaggio, della scrittrice e archeologa Eliana Iorfida, “Il figlio del mare”(Pellegrini editore).

L’autrice ha spaziato dall’ambientazione dell’opera al confronto tra poesia e prosa all’importanza della scrittura per capire il contesto. Dopo si è parlato del saggio che ha aperto la collana Biblioteca della Proprietà “Controllare gli affitti, distruggere l’economia” (Rubbettino editore) conSandro Scoppa, curatore dell’opera, Giorgio Spaziani Testa, Alessandro Vitale e Gianfranco Fabi, giornalista Docente di tecniche e scenari della comunicazione all’Università Carlo Cattaneo (Liuc) Castellanza.

Un momento per porre l’attenzione sulle problematiche della proprietà, del blocco degli sfratti, del pregiudizio diffuso contro il proprietario di immobili visto come persona necessariamente facoltosa. Da ultimo ma non ultimo lo spazio per bambini e ragazzi con La Rondine edizioni di Gianluca Lucia e le bravissime Mary Griggion con “Lo scarafaggino Golia” e Maria Rosa Menzio con “Rubina negli abissi”.

Tanti i presenti che passando si sono fermati al bellissimo stand regionale allestito con cura e con i libri degli editori che hanno risposto alla manifestazione d’interesse regionale volendo testimoniare un segnale di ripartenza dopo il lockdown che ha bloccato il mondo e fermato il tempo.

Tanti anche gli autori che, sempre in ragione di una loro richiesta, hanno partecipato attivamente con opere a tematica varia per veicolare un messaggio di una Calabria con sguardi molteplici su se stessa e sui contesti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.