Stampa Stampa
25

S. CATERINA, LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO PASSA DA “TORRE SANT’ANTONIO”


Grazie al Progetto Turris ogni martedì ricomincia la mostra mercato. Saranno selezionati artigiani e produttori che hanno una storia da raccontare e la loro produzione da mostrare

di REDAZIONE

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) –  22 GIUGNO 2019 –  La valorizzazione del territorio passa per Torre Sant’Antonio con il progetto Turris: crocevia di arti e mestieri.

Ogni martedì dalle 18, dal 25 giugno e fino al 27 agosto presso i giardini del resort Torre Sant’Antonio, sarà possibile incontrare produttori locali ed artigiani, accuratamente selezionati per esprimere il meglio della produzione autoctona.

Torre Sant’Antonio è una delle circa 50 Torri Saracene ancora in buono stato facente parte di un più ampio sistema difensivo della nostra costa di circa 350 costruzioni.

Il territorio del passo di Sant’Antonio è stato nell’800 area di dogana del territorio, ed oggi diventa punto di incontro per i vari produttori che vogliono mostrare ai turisti i loro prodotti artigianali.

La produzione proposta, che verrà accuratamente selezionata dalla Dott.sa Isa Tao Badolato vuole essere una sintesi di eccellenza e di autenticità dei prodotti che meglio rappresentano e descrivono il territorio calabrese. 

Ogni martedì saranno selezionati artigiani e produttori che hanno una storia da raccontare e la loro produzione da mostrare.

Un’occasione per avvicinare i turisti alla tradizione calabrese, ma anche per potersi confrontare e creare incubatori di nuove idee.

Il progetto Turris è infatti inserito anche all’interno di progetti di rete più ampi come il Festival della Restanza e Riviera e Borghi degli Angeli e ha l’obiettivo di diventare un appuntamento fisso e di riferimento per la Calabria che produce.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.