Stampa Stampa
121

S.ANDREA IONIO (CZ) – Incendio distrugge portone centro anziani


carabinieri1

Tre incendi nel giro di ventiquattr’ore. Data alle fiamme anche una motocicletta. In precedenza distrutta una Renault Modus

Articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud)

SANT’ANDREA APOSTOLO DELLO IONIO (CZ) – 16 MARZO 2015 – Non passano neanche ventiquattr’ore e si registrano a Sant’Andrea due incendi,dopo quello della notte  scorsa dove alle ore ventiquattro in via nazionale una autovettura Renault Modus era stata distrutta da un incendio di probabile natura dolosa e di proprietà di un noto titolare di un bar situato in pieno centro cittadino.

Nella notte tra venerdì e sabato, sempre alle ore ventiquattro un’altra telefonata con la richiesta di intervento arrivava al centralino dei vigili del fuoco di località Caldarello di Soverato, destinazione via Enrico Fermi a Sant’Andrea. Ignoti approfittando del buio della notte avevano posizionato una motocicletta addosso al portone di ingresso del centro  sociale per gli anziani” Bruno Genco” cospargendo il tutto di liquido infiammabile e dandogli successivamente fuoco, l’incendio  ha completamente distrutto la motocicletta e il portone del centro sociale situato in via Enrico Fermi.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco intervenuti con il capo squadra Antonio Leone, ha evitato che le fiamme si estendessero al palazzo,mettendo successivamente in sicurezza tutta l’area. Sul posto per le consuete indagini di rito si portavano i carabinieri della locale stazione   competenti per territorio e una aliquota del nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Soverato.

La piaga di incendi spesso dolosi potrebbe essere contrastata da una installazione di videosorveglianza con telecamere nei punti strategici dei comuni, si è discusso in questi anni sull’impiego e sulla installazione di questo utile servizio, ma al momento nessuno comune ha installato questo sistema di controllo del territorio

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.