Stampa Stampa
41

RSA CHIARAVALLE , CGIL CGIL E SPI CALABRIA ED AREA VASTA: «PRONTI A COSTITUIRCI PARTE CIVILE»


“Condividiamo e plaudiamo alla già avviata azione della competente Procura tendente ad accertare le gravi responsabilità rispetto ad una situazione che avevamo già provveduto a segnalare agli organi competenti”

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) –  14 APRILE 2020 –   Nei giorni scorsi avevamo ripetutamente preso posizione sulla tragedia che ha riguardato la RSA Domus Aurea di Chiaravalle (CZ) e nella considerazione della gravità della situazione, testimoniata dalla ventunesima vittima, vogliamo rivolgere un ulteriore azione di forte denuncia per quanto accaduto, condividendo e plaudendo alla già avviata azione della competente Procura tendente ad accertare le gravi responsabilità rispetto ad una situazione che avevamo già provveduto a segnalare agli organi competenti, al fine di facilitare e trovare soluzioni che riguardassero sia la tutela della salute degli ospiti della detta struttura, che la dovuta prevenzione in favore degli operatori.

Il ruolo svolto dalla Cgil ha sicuramente evitato che la situazione avesse contorni più pesanti, ma le vittime ad oggi testimoniano, ancora una volta, le responsabilità, di chi avrebbe dovuto preventivamente adoperarsi per la salvaguardia di ospiti ed operatori, che dovrà essere accertata e sottoposta al giudizio della Magistratura. 

Qualora la magistratura inquirente dovesse ravvisare responsabilità di natura penale nei confronti di coloro che saranno ritenuti responsabili di questa strage, verificheremo l’ipotesi di essere ammessi come parte offesa e quindi di costituirci parte civile nell’eventuale processo penale”.

Lo afferma una nota di Cgil e Spi Calabria ed Area Vasta.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.