Stampa Stampa
36

ROBERTO GALATI, ESEMPIO DELLA CALABRIA CHE LAVORA: LA SUA STORIA ADESSO CONQUISTA PIÙ LIKE DEGLI INFLUENCER!


Il progetto culturale Naturium rilancia con orgoglio la foto delle “mani sporche di terra” di un giovane che ha dedicato la sua vita all’agricoltura creando un’azienda di successo a San Vito sullo Ionio

di REDAZIONE 

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) –  13 AGOSTO 2022  – La Calabria che s’impegna, che lavora. Mani sporche di terra, fatica e sudore che conquistano più like e condivisioni degli influencer!

Sono quelle di Roberto Galati, un giovane calabrese caparbio e coraggioso che sta dedicando la sua vita all’agricoltura. Con enormi sacrifici ha tirato su un vecchio podere, a San Vito sullo Ionio, e oggi vende personalmente i suoi buonissimi prodotti girando tutta la regione e puntando molto anche sull’accoglienza e sul turismo.

E’ bastata una sua foto sul profilo social del progetto culturale Naturium per scatenare l’abbraccio corale di quei tanti (calabresi e non) che ne ammirano l’impegno e le primizie. “Sono tanti i giovani che si impegnano e noi dobbiamo aiutarli” le parole di Giovanni Sgrò, fondatore di Naturium. Lui stesso ha voluto raccontare il suo recente incontro con Roberto, successivamente postato su Facebook. “Questo ragazzo – ha scritto Sgrò – si chiama Roberto Galati,

Giovedì scorso (alle 20.30 dopo una giornata passata sotto il sole nei campi) mi ha consegnato la fornitura (regolarmente fatturata), ho pensato di realizzare questo video e nel rivederlo ho notato i segni che caratterizzano le sue mani, mani di un lavoratore che nonostante stia per concludere il corso di laurea in architettura non ha avuto timore a buttarsi anima e corpo anche nel lavoro agricolo (full-time come si dice ora) della  sua azienda sita a San Vito sullo Ionio.

Roberto non ha paura, non ha vergogna di farsi vedere in video e soprattutto non si piange addosso nonostante il lavoro a 40 gradi nei campi. Fatica ma è felice, è orgoglioso dei suoi prodotti, basta guardare i suoi occhi come brillano di luce positiva.

Bene, noi abbiamo bisogno di una società laboriosa e attiva come la rappresenta Roberto, una comunità che non abbia timore del lavoro, che non abbia remore nel collaborare nei vari settori della società, una comunità che si senta partecipe allo sviluppo e all’umanizzazione del lavoro sarà matrice di un futuro sereno per tutti”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.