Stampa Stampa
7

RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO, I VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE DI MAIDA CI CREDONO


Si sono adoperati ad organizzare vari eventi tra cui “Un tuffo nel passato”

di REDAZIONE

MAIDA (CZ)  –  11 GIUGNO 2022 –  I ragazzi del servizio civile universale di Maida, dell’Ente Centro Studi Futura, impegnati dal 14 luglio 2021 nel progetto “Attività Culturali per la Riqualificazione dei Centri Storici”, in collaborazione con le varie associazioni presenti sul territorio maidese, si sono adoperati ad organizzare vari eventi con l’obiettivo di valorizzare l’amatissimo centro storico.

Nell’arco di questi mesi, nei diversi convegni/seminari organizzati, i volontari con l’aiuto di figure competenti in materia, sono riusciti a reperite materiali/fonti storiche utili per la realizzazione di svariate iniziative; tra cui il “percorso storico-culturale per le vie dei borghi” organizzato dall’associazione “Tra chjazza, rughi e carriari” in cui i volontari del Servizio Civile Universale hanno descritto con passione e professionalità i vari siti visitati, dalla Locanda dove fu ospite Alexandre Dumas, autore del capolavoro “I tre moschettieri”, al palazzo Farao dove nel 1860 Garibaldi si affacciò dal verone per comunicare ai maidesi la disfatta dei Borboni e per finire il percorso al maestoso castello di Maida che ebbe nella storia un’importanza unica.

Un ulteriore evento di notevole rilevanza, organizzato prettamente dai volontari lo scorso 1 giugno, è la mostra fotografica a tema “Un tuffo nel passato” con quadri storici del Paese, che rappresentavano processioni per le vie, momenti di vita quotidiana, la filatura con lo storico telaio (tradizione ormai andata persa).

I quadri, sono stati affissi sotto gli archi del “Convento dei Frati Minimi di Maida” noto anche come Convento di San Francesco di Paola.

“È stato bello vedere le persone più anziane emozionarsi davanti alle foto che raccontano la loro epoca, i momenti e la convivialità condivisa tra i borghi, osservandole con gli occhi di ieri e di oggi.

E i nostri concittadini hanno molto apprezzato”, hanno osservato i volontari. A seguire, grazie alla collaborazione di alcune signore offertesi volontarie, l’evento è stato arricchito con i “piatti tipici” da loro preparati tra cui: Zzippuli, Monaciaji, Nginetti e Mpipatiaji.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al Sindaco Salvatore Paone, a parte dell’amministrazione comunale con gli assessori Pettinato e Pileggi e alla “Pro Loco L’Ideal” di Maida. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.