Stampa Stampa
25

RIFLESSIONE DELLA DOMENICA: DALLA PAROLA ALLA VITA


XXV domenica del tempo ordinario: “Non potete servire Dio e la ricchezza”

 A cura di don Roberto CORAPI (Arciprete ad Amaroni)

 AMARONI (CZ)   – 18 SETTEMBRE 2022  –  Carissimi in questa domenica,

Gesù loda un amministratore infedele per la sua astuzia e saggezza nell’usare i beni della terra. Non certamente per la sua infedeltà.

 Anche il Cristiano deve usare con saggezza i beni, avendo però come fine il vero tesoro, che è quello che accumula davanti a Dio.

 Gesù ci porta a riflettere su due stili di vita contrapposti: quello mondano è quello del Vangelo.

 Lo spirito del mondo non è lo spirito di Gesù .

 Bisogna capire bene, che questo amministratore infedele non viene presentato come modello da seguire, ma come esempio di scaltrezza.

 Quest’uomo è accusato di cattiva gestione degli affari del suo padrone e, prima di essere allontanato, cerca astutamente di accattivarsi la benevolenza dei debitori condonando loro parte del debito, per assicurarsi così un futuro.

 Carissimi amati da Dio, a tale astuzia mondana siamo chiamati a rispondere con l’astuzia Cristiana, che è dono dello Spirito Santo.

 Si tratta quindi di allontanarsi dallo spirito e dai valori del mondo, che tanto piacciono al demonio, per vivere secondo il Vangelo.

 Buona domenica e Cristo Regniiii.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.