Stampa Stampa
51

RIFLESSIONE DELLA DOMENICA: DALLA PAROLA ALLA VITA


Domenica dell’Ascensione del Signore

A cura di don Roberto CORAPI (Arciprete ad Amaroni)

AMARONI (CZ)   – 29 MAGGIO 2022 –    “Detto Detto questo, fu elevato in alto sotto i loro occhi e una nube lo sottrasse al loro sguardo. E poiché essi stavano fissando il cielo mentre egli se n’andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo?

Questo Gesù, che è stato di tra voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo»”. (At 1, 9-11)

 Carissimi siamo fatti per il cielo, la nostra meta è il cielo ed oggi in questa solennità, siamo invitati a riflettere su questa realtà grande per la nostra vita.

Mi piace dire sempre che tutti noi dobbiamo sì, camminare con i piedi per terra, ma il nostro sguardo deve essere rivolto al cielo.

Gesù ascende al cielo e nello stesso tempo invia a noi il suo santo spirito per non lasciarci soli a combattere con le realtà del mondo, realtà a volte che rendono il nostro cuore pesante e asfissiante.

Gesù ci vuole con lui, santi e immacolati nell’amore e noi dobbiamo sforzarci di seguire i suoi insegnamenti.

Bisogna andare, ma dove? Dove dobbiamo andare? E cosa dobbiamo fare?

Gesù ci ricorda questo: andate e fate discepoli tutti i popoli. Ecco io sono con voi tutti i giorni , fino alla fine del mondo.

Che bella speranza ci da Gesù.

Non dobbiamo avere paura di niente e di nessuno, perché lui è con noi.

Non solo per oggi o per domani, ma tutti i giorni fino alla fine del mondo.

Quanto sei bello Gesù, ti vogliamo seguire, vogliamo essere anche noi con te , tutti i giorni fino alla fine del mondo perché con te si sta proprio bene.

Buona Ascensione del Signore e Cristo regni. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.