Stampa Stampa
82

RIFLESSIONE DELLA DOMENICA: DALLA PAROLA ALLA VITA


Maledetto l’uomo che confida nell’ uomo. Benedetto l’uomo che confida in Dio

A cura di don Roberto CORAPI (Arciprete ad Amaroni)

AMARONI (CZ) –  13 FEBBRAIO 2022 –  Carissimi, in questa domenica del tempo ordinario, il Signore Gesù ci invita a riflettere sulla sua parola di verità.

Sarà  benedetto l’uomo, che confida in Dio, mentre sarà maledetto l’uomo che confida nell’uomo.

Il profeta Geremia è molto chiaro. Bisogna confidare sempre in Dio che non delude, mettendolo al primo posto nella nostra vita.

Non dobbiamo confidare nelle cose futili del mondo. Non siamo noi a guidare la storia, ma è Dio e dobbiamo confidare ogni giorno in Dio che ci dà la forza.

Non possiamo confidare nelle nostre false sicurezze, in questo mondo che oggi sta mettendo da parte i valori cristiani del Vangelo.

Bisogna ritornare all’essenziale confidare ogni giorno in un Dio che ci ama di amore infinito.

Così il Vangelo vuole scuotere le nostre coscienze, nel mettere  Dio al primo posto e non le cose che ci portano a tralasciare il tempo di amare, di servire e di pregare Dio.

Siamo beati se mettiamo in pratica la sua parola di verità, siamo tristi quando ci attacchiamo alle gioie passeggere che da il mondo.

Il Vangelo di oggi pone alla nostra attenzione quattro beatitudine, con quattro guai.

Nella nostra vita dobbiamo essere sinceri, veri, sapere da quale parte stare.

Allora vi chiedo col cuore in mano: da quale parte vogliamo stare noi?

Vogliamo essere beati e benedetti o vogliamo essere maledetti e pieni di guai? Dentro il nostro cuore troveremo la risposta.

Cristo Regni e buona domenica nel Signore Gesù. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.