Stampa Stampa
77

RIFLESSIONE DELLA DOMENICA: DALLA PAROLA ALLA VITA


Quinta del tempo ordinario, “Lasciarono tutto e lo seguirono”

A cura di don Roberto CORAPI (Arciprete ad Amaroni)

AMARONI (CZ) –  6 FEBBRAIO 2022 –  Carissimi , il signore Gesù si manifesta nel quotidiano , nel bel mezzo delle nostre attività, delusioni, dopo aver faticato tutta la notte , scoraggiati i pescatori se ne tornano senza aver pescato nulla, a mani vuote.

Ma ad un tratto, arriva lui, Gesù che dice a Simone: prendi il largo e calate le reti per la pesca. Simone rispose: maestro abbiamo faticato tutta la notte non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti.

Avendolo fatto, presero una quantità enorme di pesci e le reti si rompevano.

Bisogna fidarsi del Signore sempre, obbedire alla sua parola di verità.

Anche noi, quante fatiche senza raccogliere poco o niente.

Scoraggiati e delusi, non sappiamo dove andare e come fare. Ma sulla parola di Gesù dobbiamo gettare anche noi le reti nel mare della vita , perché con te possiamo tutto .

Vedete, i pescatori di mestiere, pescano i pesci nel mare, togliendo loro la vita .Il pescatore di uomini invece, salva l’uomo dal mare, togliendolo dal mare, gli dona la vita .

Non temere dice Gesù, d’ora in poi sarai pescatore di uomini.

Questo lo dice a me e a te .

Bisogna salvare le anime e l’uomo dal peccato e dalla morte spirituale.

Non avere paura dice Gesù a ciascuno di noi. Fidati di me, della mia parola che salva.

Tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.

Siamo disposti anche noi a lasciare la strada che ci allontana da lui, strada di peccato e di morte, per seguirlo?

A noi la risposta.

Buona domenica e Cristo Regni. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.