Stampa Stampa
51

RIFLESSIONE DEL 4 NOVEMBRE, DON ROBERTO CORAPI: «VIVIAMO CON SENSO DI RESPONSABILITÀ E DI DOVERE»


“Ogni nome e cognome diranno a noi stamattina: sì alla pace e all’amore e mai, mai più la guerra o le guerre che spesso creiamo intorno a noi”

A cura di don Roberto CORAPI (Arciprete ad Amaroni) 

AMARONI (CZ) –  4 NOVEMBRE 2021 –  Oggi è un giorno particolare di preghiera, Giornata dell’Unità d’Italia e delle forze armate.

Giornata storica di vittoria dell’Italia nella prima guerra mondiale.

Il 4 novembre ricorda l’armistizio di villa giusti e il rientro degli italiani nei territori di Trento e Trieste per il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale.

4 novembre terminava la prima guerra mondiale e per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del milite ignoto nel sacello dell Altare della Patria a Roma.

Con un decreto del 23 ottobre 1922 il 4 novembre fu di dichiarata festa nazionale.

In questa giornata si intende ricordare in modo speciale tutto coloro che anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di patria e di attaccamento al dovere.

Quante morti, quante anime belle che hanno creduto , hanno difeso la nostra amata patria. Il nostro presidente Mattarella ha parlato di ” dolore silente e raccolto unì in quel momento il paese con rinnovata speranza nel futuro.

Mattarella parla di dolore silente, di comunione e di speranza  per il futuro.

Poi rivolgendosi alle forze armate parla di responsabilità, di coesione e senso del dovere.

Un messaggio per noi, per voi nuova generazione.

Viviamo anche noi vi prego quel senso di responsabilità nelle nostre cose anche più piccole.

Senso di responsabilità nelle piccole e nelle grandi cose della vita.

Senso di responsabilità per tutte le agenzie educative.

Se siamo responsabili a scuola, in parrocchia, nei luoghi di lavoro che sono luoghi di missione , in famiglia faremo grandi cose.

Preghiamo oggi per tutti questi eroi piccoli e grandi.

Ogni nome che viene pronunciato oggi davanti al monumento a loro dedicato, ha è fatto di storie personali , di dolore, di speranze, di sogni.

Ogni nome e cognome rappresenta la nostra famiglia, i nostri antenati,

Racconta il dolore dell’ultimo giorno della vita per difendere la patria ciò che siamo.

Ogni nome e cognome diranno a noi stamattina: sì alla pace e all’amore e mai, mai più la guerra o le guerre che spesso creiamo intorno a noi.

Sì ad una nuova civiltà quella dell’amore. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.