Stampa Stampa
23

RIDURRE GLI SPRECHI DI ACQUA ED ENERGIA ELETTRICA, IL “MALAFARINA” C’È


Riceviamo e pubblichiamo:

SOVERATO (CZ) –  28 MARZO 2019 –  Si è svolto dal 10 al 16 marzo presso il Colegiul National, lon Luca Caragiale di Moreni in Romania il terzo e ultimo scambio di studenti all’interno del progetto ”Youngsters Nowadays, Where from, Where to” del programma Erasmus+ co-finanziato dalla Commissione Europea.

Ben 7 studenti dell’ITT G. Malafarina: Matteo Musolino, Francesco De Franchis, Pierluigi Aiello, Alessandro Di Masi, Kevin Corasaniti, Valerio Raschillà e Christian Favarò, supervisionati dai docenti Raffaele Micelotta e Savina Moniaci, hanno partecipato ad una serie di attività volte all’acquisizione di una maggiore consapevolezza sulle tematiche ambientali.

In particolare hanno evidenziato i risultati scaturiti da un esperimento mensile che li ha visti ridurre i consumi casalinghi di acqua ed energia elettrica.

Gli allievi hanno presentato un’analisi territoriale sulla reciprocità degli effetti che si frappongono fra il consumo di beni quotidiani ed il mercato del lavoro e assieme ai partner rumeni, turchi, portoghesi e greci hanno elaborato una campagna per la protezione dell’ambiente sostenuta da un manifesto dedicato allo sviluppo sostenibile.

La coordinatrice del Colegiul National, Mirandolina Matei, ha organizzato per l’occasione interessantissime visite alla centrale idrica e alla diga di Paltinu, al Centro di Forestazione di Kronstadt ed un workshop con la partecipazione di Ileana Bocanciu dell’associazione ecologica Edelweiss, impegnata in azioni di monitoraggio dell’ambiente in tutto il mondo.

Sono seguite le presentazioni da parte di tutte le scuole dello studio condotto sulle opportunità di impiego in ciascun paese partner, un workshop guidato dal personale dell’ufficio di collocamento rumeno Ajofm di Dambovita, la redazione dei curricula e della lettera di richiesta di impiego e delle simulazioni di colloquio di lavoro alla presenza di rappresentanti della Automecanica Moreni, specializzata nella produzione di veicoli anfibi e del colosso Michelin.

Per la delegazione non sono mancati momenti di immersione nella cultura storica rumena con visite guidate al Monastero di Dealu, al Castello di Dracula e all’imponente Palazzo del Parlamento di Bucarest.

Un’ennesima proficua esperienza Erasmus+ per l’Istituto Malafarina, diretto dal professor Domenico Servello, da sempre promotore di iniziative e progetti legati all’acquisizione di abilità e competenze che favoriscano l’inserimento dei suoi studenti nel mondo lavorativo.

Per l’Itt Malafarina, Savina MONIACI (docente) 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.