Stampa Stampa
16

RICORRENZA CADUTI A GAGLIATO, LA SOFFERENZA PER CAPIRE IL VALORE DELLA VITA


Riceviamo e pubblichiamo:

 GAGLIATO (CZ) – 10 NOVEMBRE 2020 –  Domenica scorsa abbiamo commemorato i nostri caduti in guerra con la celebrazione della Santa Messa e la deposizione delle corone d’alloro ai due monumenti. 

Grazie ad Antonio Iozzo ed Eleonora Nardo che, ormai da anni, si occupano della realizzazione delle bellissime corone! 

Il discorso del nostro sindaco:

 “Buongiorno a tutti,

 oggi abbiamo voluto ricordare i caduti di tutte le guerre e tutte le forze armate.

 Questa ricorrenza ci aiuta a non dimenticare le persone che hanno dato la vita per la nostra Patria, ci aiuta a ricordare chi ha sofferto e chi è morto al fronte, ma anche le famiglie, le mogli, le madri di quei giovani soldati che hanno dato la vita per l’Italia.

 Oggi è un momento particolare per la nostra Nazione, ci siamo ritrovati da marzo in una nuova guerra mai vissuta prima, una guerra priva di soldati e di bombe, una guerra silenziosa, o meglio un’ emergenza sanitaria dove i nostri soldati sono diventati i medici, gli infermieri, gli autisti delle ambulanze, le forze dell’ordine, i nostri vigili urbani, che sono stati in prima linea a combattere quest’emergenza sanitaria inarrestabile e nella quale un semplice bacio, un semplice abbraccio, qualunque gesto d’amore verso una madre, un padre, un bimbo o un nonno, può trasformarsi in un contagio mortale per chiunque di noi.

In questo momento in cui ricopro questa carica da voi assegnatami, ho vissuto dei momenti che mi rimarranno impressi nella memoria, tra questi la domenica delle Palme e la Santa Pasqua in questa chiesa vuota, dove le parole del nostro caro don Joseph risuonavano in un silenzio assurdo quasi da sogno, e proprio questi momenti di sofferenza e di silenzio ti fanno capire il vero senso della vita i veri valori.

 Sono certo che anche questa volta la nostra terra supererà questa pandemia, ma come tutti i momenti storici passati lascerà ricordi e vuoti incolmabili, per questo vi chiedo di rispettare le regole per fermare i contagi e poter iniziare a pensare nuovamente al nostro futuro.

 Un ricordo va a Don Giovanni Signorello, Parroco di questa comunità per poco tempo ma che ha dato molto a tutti noi, scomparso prematuramente nei giorni scorsi.

 Ringrazio le forze armate che ci sostengono nella gestione del territorio, in particolare la polizia municipale e i carabinieri di Petrizzi, il nostro caro Don Joseph che aiuta tutta la comunità con la sua costante presenza e preghiera e tutti gli amministratori che sono sempre presenti per risolvere i molteplici problemi della nostra comunità, e tutti Voi”

 L’amministrazione comunale di Gagliato

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.