Stampa Stampa
11

RICCARDO TESI E I VINCITORI DI NEXT MUSIC GENERATION NEL LUNGO WEEK END DEL FESTIVAL D’AUTUNNO


Continua il viaggio nel tempo rivolgendo l’attenzione alla musica popolare e ai giovani vincitori del famoso talent

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  24 SETTEMBRE 2022 – Due concerti per un altro week end di grande musica.

Il Festival d’Autunno, ideato e diretto da Antonietta Santacroce, continua il suo viaggio nel tempo rivolgendo la sua attenzione alla musica popolare e ai giovani vincitori del talent Next Music Generation.

ONDE MEDITERRANEE

Riccardo Tesi con BandItaliana è stato protagonista, nel Complesso Monumentale ‘San Giovanni’ di Catanzaro, dello spettacolo ‘Onde Mediterranee’.

Il trio formato da Riccardo Tesi, Maurizio Geri e Claudio Carboni, è considerato uno dei gruppi italiani di World Music più noti a livello internazionale.

Le composizioni originali, caratterizzano un repertorio raffinato che non conosce frontiere stilistiche. In ogni brano ritroviamo forme e riti della tradizione toscana, profumi mediterranei, improvvisazioni jazz e canzone d’autore, un autentico caleidoscopio di suoni.

Riccardo Tesi è compositore, strumentista, ricercatore dalla complessa e poliedrica personalità artistica

A lui si deve la riscoperta dell’organetto diatonico in Italia, strumento popolare del quale ha rivoluzionato il linguaggio e ampliato il vocabolario al di là della tradizione.

Insieme alla chitarra e alla espressiva voce di Geri e ai sassofoni di Carboni, racconterà storie che vengono dalla tradizione, riproponendola con la dolcezza dei cantautori.

Riconosciuto come tra i più interessanti artisti del panorama musicale italiano Tesi ha collaborato con cantanti di chiara fama come Fabrizio De André, Ivano Fossati, Piero Pelù, Gianna Nannini e Ornella Vanoni. Ha saputo trovare il giusto spazio nell’ambito della musica jazz collaborando conGianluigiTrovesi,Gabriele Mirabassie Maria Pia De Vito. Una versatilità che conferma un percorso di crescita importante.

NEXT MUSIC GENERATION: SHAMSI E LAURA SCRENCI

Oggi, sabato 24 settembre, nel Complesso Monumentale ‘San Giovanni’ di Catanzaro, le luci del Festival d’Autunno illumineranno i vincitori del secondo talent Next Music Generation: il duo Shamsi, primo classificato, e Laura Screnci, piazzatasi in seconda posizione. Composto da Sara Rotella e Andrea Mellace, il duo Shamsi nutre una forte passione per il jazz.

Dotata di una forte personalità musicale, Sara Rotella non nasconde le sue passioni per le voci femminili del jazz che hanno segnato un’epoca e quelle più attuali. I suoi punti di riferimento sono Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Jazzmeia Horn, Maria Pia de Vito, e Cyrille Aimée.

Andrea Mellaceaffonda le radici della propria musicalità nella commistione di linguaggi musicali differenti: dal jazz tradizionale dei grandi vibrafonisti del passato come Milt Jackson, Gary Burton, e Bobby Hutcherson ai musicisti del jazz contemporaneo.

La loro visione comune della musica e la continua ricerca di riuscire a fondere le rispettive esperienze legate al jazz strumentale e al vocal jazz li ha portati a formare il duo Shamsi, che non trascura le caratteristiche dei due generi. La particolarità dei due strumenti utilizzati porta i due musicisti ad una ricerca timbrica e ritmica non facilmente riscontrabile in altri duo.

Nel concerto di Catanzaro eseguiranno in modo originale e personale alcuni classici pop-rock come ‘Eleanor Rigby, ‘Blackbird’ e ‘Yesterday’ dei Beatles, o del repertorio italiano come ‘Con una rosa’, di Vinicio Capossela, e ‘Il cielo in una stanza’ di Gino Paoli. Non mancheranno alcune pietre miliari del jazz classico e moderno.

 Cresciuta dedicando la sua attività di cantante a un’attività trasversale, Laura Screnci si è fatta per le ottime doti vocali espresse in ambiti diversi. Dal musical alla lirica, dalla musica sacra alla canzone pop nazionale e internazionale, la cantante catanzarese si è fatta notare per una versatilità non comune.

Cantante eclettica, Laura Screnci può essere considerata una vera promessa del canto. Voce imponente, un timbro particolare e un’ottima tecnica le permettono di confrontarsi con successo in diversi generi musicali.

Nel concerto di Catanzaro sarà accompagnata da Amedeo Lobello, al pianoforte, e da Ismaele Rocca, alla batteria, eseguendo brani tratti da musica pop italiana e straniera e da musical.

Una frase di Andrea Bocelli riassume tutta la sua ideologia: «C’è musica classica talmente bella da diventare popolare e leggera, e c’è musica leggera talmente bella da diventare… classica.

Quando la musica è bella è bella e basta», al concerto del Festival d’Autunno, dando sfogo alla sua passione per il canto moderno, Laura Screnci decide di proporre un programma di musica pop italiana e straniera e musical.

Sarà possibile acquistare i biglietti dei rispettivi concerti, sul sito del Festival d’Autunno (www.festivaldautunno.com), o direttamente la sera nei luoghi dei concerti dalle ore 19 in poi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.