Stampa Stampa
453

RHODIO, BOVA E PD RICORDANO GIUSEPPE MERCURIO


Messaggi di stima e cordoglio per l’ex sindaco morto a causa di un improvviso malore

 di Franco POLITO 

SQUILLACE (CZ) –  18 FEBBRAIO 2019 –   Dopo l’improvvisa morte dell’ex sindaco Giuseppe Mercurio, arrivano i messaggi di cordoglio e di vicinanza da parte di amministratori del passato e del presente. 

«Unito nello sgomento della famiglia e della cittadinanza – afferma il già presidente della Regione Calabria e sindaco di Squillace, Guido Rhodio –  di fronte all’immatura scomparsa, aggiungo  il mio ricordo con commozione e gratitudine per quanto il caro amico ha fatto  come mio principale collaboratore, e soprattutto per l’affermazione dei valori democratico – cristiani e per la crescita di Squillace». 

Parlando di Mercurio, il presidente della Commissione Regionale Antindrangheta, Arturo Bova, lo definisce «una delle più belle persone che abbia avuto il piacere di conoscere nella mia vita».

 «Uomo buono, saggio, competente e attaccato come pochi alla sua intramontabile Squillace – aggiunge Bova – . Grande padre, grande politico (avrebbe meritato un utizzo più qualificato in politica), sempre dedito agli altri. Ma anche grande pittore e artista a tutto tondo. Lascia un vuoto incolmabile». 

«L’intero territorio si impoverisce» conclude Bova.

 Per il circolo Pd “S. Pertini”, invece, «con Peppe Mercurio scompare un appassionato coraggioso protagonista della storia di Squillace»

 Una foto ormai storica: 1975 – L’ex Sindaco Guido Rhodio, eletto alla Provincia, passa la fascia tricolore al neo Sindaco Giuseppe Mercurio, trentenne, suo Vice Sindaco. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.