Stampa Stampa
711

REGGIO CALABRIA – Su Rai Storia i Giorni della rabbia. La rivolta di Reggio Calabria


Guerriglia scoppia dopo decisione Governo di trasferire il capoluogo regionale a Catanzaro

di REDAZIONE 

REGGIO CALABRIA – 13 LUGLIO 2015 –  Il 14 luglio 1970 a Reggio Calabria scoppia la rivolta: i cittadini si ribellano al trasferimento del capoluogo regionale a Catanzaro. Attentati, barricate e scioperi devastano la città, al grido di “boia chi molla”, per dieci mesi fino all’arrivo dei carri armati.

Tommaso Cerno, direttore del “Messaggero Veneto”, ospite di “Il giorno e la storia”, cronache, fatti e protagonisti del giorno, in onda domani alle 00.40, e in replica alle 08:30, alle 11.30, alle 14.00 e alle 20:30, su Rai Storia, ch. 54 del Digitale Terrestre e ch. 23 Tivù Sat racconta la rivolta reggina del 1970.

Guerriglia urbana, repressione poliziesca, uso del tritolo, feriti e morti tra i civili e le forze dell’ordine si avranno sino al febbraio del 1971. La rivolta di Reggio cessa quando il presidente del Consiglio Emilio Colombo annuncia che in città sorgerà il quinto centro siderurgico nazionale con oltre diecimila posti di lavoro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.