Stampa Stampa
42

REGGIO CALABRIA – Oliverio: Lunedì la nuova giunta regionale


Mario Oliverio ha detto cosa serve per il Sud e la Calabria

Per il governatore della Calabria «c’è bisogno di aprire una nuova stagione»

di REDAZIONE 

REGGIO CALABRIA – 1 LUGLIO 2015 –  «La nuova Giunta regionale della Calabria sarà pronta lunedì». Lo ha reso noto il governatore Mario Oliverio nel suo intervento ieri all’assemblea annuale di Confindustria Reggio Calabria svoltasi a Gioia Tauro.

«Abbiamo bisogno – ha aggiunto Oliverio – di agire per aprire una nuova stagione. So che ci sono forze che spingono per confondere e condizionare ma su questo terreno non ci saranno sconti per nessuno. Io alla mia storia ed alla mia vita non ci rinuncio».

Con riferimento all’inchiesta della Procura di Reggio Calabria sulla gestione dei fondi dei gruppi al Consiglio regionale che vede indagati 29 ex consiglieri regionali – alcuni rieletti – tre dei quali facevano parte della Giunta Oliverio, il governatore della Calabria ha aggiunto che «noi abbiamo bisogno di credibilità da parte delle istituzioni. Vorrei ricordare ai pochi smemorati che questa bufera giudiziaria ha interessato non questa legislatura ma la precedente. Questa vicenda pone dei problemi sui quali non si può omettere nulla e bisogna agire nella massima trasparenza».

Sui fondi destinati ai gruppi, Oliverio ha anche annunciato che proporrà al Consiglio regionale un nuovo strumento legislativo per renderne trasparente l’utilizzo. «La regione  – ha insistito –  ha bisogno di un’azione di governo libera da condizionamenti ed io vi assicuro che non sopporterò né diktat, né ricatti, né condizionamenti. Per questo ho dichiarato che voglio governare cinque anni. La nostra azione dovrà essere libera da condizionamenti affinchè si realizzino le rotture necessarie senza le quali la Calabria non sarai mai in grado di dispiegare le potenzialità e le energie di cui dispone e che sono necessarie per costruire il suo futuro».

«Ritengo  – ha concluso Oliverio –  che questa terra non abbia altra alternativa se non quella di risollevarsi dal pantano in cui è stata spinta. So che il compito è difficile e complesso e che non basta un uomo solo al comando o una giunta che dovrà, lo vedremo da lunedì in poi, incarnare questo processo di rottura. E’ necessario che cresca e si affermi la consapevolezza di tutte le forze sociali di questa regione. In tal senso ho accolto con grande soddisfazione la notizia del Patto per la Calabria sottoscritto tra le forze sociali e le organizzazioni sindacali. Quello è un grande punto di forza, a condizione che esso diventi il terreno su cui si costruisce un impegno corale in direzione del cambiamento».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.