Stampa Stampa
110

RECUPERO DEL CENTRO STORICO E NUOVE OPERE PUBBLICHE PER IL RILANCIO DI MONTAURO BORGO


Progetto del Comune per acquisire al patrimonio dell’ente le abitazioni in disuso, molte in stato di abbandono divenute ricettacolo di spazzatura

di Salvatore CONDITO

MONTAURO (CZ) –  2 DICEMBRE 2020 –  Riqualificazione del centro storico e riordino della toponomastica, questi i principali punti approvati nell’ultimo consiglio comunale presieduta dal Sindaco Giancarlo Cerullo; atti propedeutici per un rilancio del borgo collinare.

Un punto quello del centro storico, fulcro del programma elettorale, per cui attraverso l’approvazione di un regolamento e bando comunale si acquisiranno al patrimonio comunale tutte quelle abitazioni ormai fatiscenti e causa di pericolo pubblico ( molte in stato di abbandono  ricettacolo di spazzatura )

L’amministrazione darà l’opportunità di recuperarle oppure attraverso corrette ordinanze acquisite al patrimonio culturale; un’azione che porterà un afflusso generazionale con nuove assegnazioni a privati che vogliono investire in questo paese.

Un progetto che attraverso gli incentivi del governo sulla ristrutturazione porterà a benefici per investire nell’edilizia di recupero con nuove famiglie, i dati sono incoraggianti, infatti, numerose sono le richieste pervenute agli amministratori di persone che vogliono vivere in questo piccolo borgo.

Un altro punto importante che aspettava da trenta anni l’approvazione del piano di rimodulazione del piano di alienazione immobiliare, per cui diversi terreni tra cui in zona marina, ora sono stati trascritti e assegnati in dote al Comune.

Sul piano dell’organizzazione della toponomastica, l’approvazione di una commissione che assegnerà ordine nei nomi delle strade che ha causato problemi nella consegna della posta e tributi comunali.

Le opere pubbliche al centro di un vero e proprio scossone, conapprovazione di sei progetti di cui uno definitivo per una richiesta di fondi alla Regione Calabria  per quasi due milioni di euro.

Tra le opere più importanti il distaccamento del depuratore del centro capoluogo per attaccarsi a quello consortile in marina attraverso alla creazione di una condotta, questo comporterà un abbattimento delle spese.

Si prevedono la creazione di un’isola ecologica, il sottopasso di Calalunga, duecentomila euro previsti per il rifacimento di tutte le strade comunali; la riqualificazione dei parchi giochi, consolidamento statico del teatro comunale.

“ Vogliamo recuperare il nostro patrimonio idrico- ha sottolineato- il Sindaco Giancarlo Cerulo, abbiamo fatto una serie di sopralluoghi intesi a recuperare un vecchio pozzo artesiano che produce cinque litri acqua il secondo, che saranno incanalati nelle nostre condotte idriche per un graduale distacco da  Sorical e una diminuzione dei costi di bellette”.

Tra le opere previste anche la creazione di un percorso naturalistico che da Costa Aranci porti al centro capoluogo per favorire forme di turismo naturalistico.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.