Stampa Stampa
24

RAFFORZARE I SERVIZI, GAGLIATO PUNTA SUI VOLONTARI


Giunta ha deciso di iscrivere Comune di Gagliato all’Albo degli Enti di Servizio Civile Universale quale “Ente di accoglienza”

di Franco POLITO

GAGLIATO (CZ) –  23 SETTEMBRE 2019 –  Realizzare sul territorio attività volte al potenziamento ed al miglioramento della quantità e qualità dei servizi destinati alle persone residenti e – o domiciliate nel Comune, attraverso l’impiego di operatori volontari in servizio civile (la riforma parla di operatori volontari e non più di volontari in servizio civile) cui offrire opportunità ed esperienze formative difficilmente acquisibili con altri strumenti.

E’ l’obiettivo tracciato dalla giunta comunale del sindaco Salvatore Sinopoli che ha formulato atto di indirizzo al Responsabile del Settore Amministrativo per l’iscrizione del Comune di Gagliato all’Albo degli Enti di Servizio Civile Universale quale “Ente di accoglienza”.

“L’operazione” dovrà avvenire in forma associata con il Comune di Chiaravalle Centrale, individuato quale “Ente capofila”, in conformità a quanto disciplinato dalla Circolare del 3 agosto 2017 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

«L’accreditamento – spiegano dalla Giunta -, unitamente ad un costante aggiornamento delle informazioni e dei requisiti di legge, è propedeutico alla presentazione dei progetti di Servizio Civile di interesse».

La Giunta, inoltre, ha approvato lo schema di contratto di impegno e responsabilità in materia di servizio Civile Universale tra il Comune di Gagliato e il Comune di Chiaravalle Centrale ed ha autorizzato il sindaco alla sua sottoscrizione.

la Legge 6 marzo 2001 n. 64, è stato istituito il Servizio Civile Nazionale finalizzato a favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale e promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed alla educazione alla pace tra i popoli.

Con la Circolare del 03 agosto 2017, in materia di “Albo degli enti di servizio civile universale. Norme e requisiti per l’iscrizione”, il Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale ha disciplinato le modalità di iscrizione all’Albo degli enti di Servizio Civile Universale (S.C.U.).

«I programmi di intervento e i progetti  – conclude la Giunta –  devono essere preventivamente approvati dal Dipartimento per l’avvio al servizio di un numero massimo di operatori volontari, annualmente individuato sulla base delle risorse finanziarie disponibili.

La riforma prevede, in particolare, l’istituzione di un unico Albo in capo al Dipartimento composto da una sezione nazionale per gli enti con almeno 100 sedi di attuazione in almeno 2 regioni, ivi incluse eventuali sedi all’estero, ed una sezione regionale per gli enti con almeno 30 sedi di attuazione». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.