Stampa Stampa
73

RACCOLTA FONDI PER BIMBO COLPITO DA EMORRAGIA CEREBRALE, SQUILLACE SI RISCOPRE SOLIDALE


Frequenta la  scuola media della frazione lido. Iniziativa “per venire  incontro alle esigenze di viaggi, alloggi, ecc. che la famiglia dovrà inevitabilmente affrontare”

Fonte: Teresa ALOI (lanuovacalabria.it)

SQUILLACE (CZ) –  30 DICEMBRE 2021 –  E’ l’abbraccio di un intero paese.

Quello più caro e sincero.

Perché è nelle situazioni più drammatiche che, solitamente, si sperimenta la generosità del prossimo.

Solo così la “richiesta di sostegno” per un bimbo che frequenta la scuola media nel plesso di Squillace lido Primaria e che qualche giorno fa ha avuto un’emorragia cerebrale, può e si trasforma in qualcosa di concreto.

Un tam tam spontaneo quello che ha portato alla raccolta fondi.

Partito dalla scuola – non solo dalla classe del bimbo ma esteso anche alle altre – e arrivato in ogni casa di Squillace.  

Una raccolta fondi, rigorosamente su base volontaria, “per venire  incontro alle esigenze di viaggi, alloggi, ecc. che la famiglia dovrà inevitabilmente affrontare”.   

A sostegno del bimbo anche  l’associazione “La rete” che ha deciso di devolvere l’intera somma raccolta con la vendita delle cartella della “Tombola di beneficenza” : c’è tempo fino alle 20 del 30 dicembre (oggi, ndr) per supportare l’iniziativa.

Chi vorrà potrà prenotare le cartelle inviando un messaggio alla  pagina dell’associazione  o via whatsapp al 329 84 49 676. 

E poi la sezione della Pro Loco e il Circolo di Fratelli d’Italia: mobilitati anche loro.

E  l’American Bar diventa un punto di raccolta. 

Per tutti, concittadini e non. Perché ad esempio c’è Mario di Squillace ma residente a Monza che chiede l’Iban dove poter accreditare il suo contributo.

E come Mario tanti.

Anzi tantissimi.

Perché quell’abbraccio si faccia sempre più forte.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.