Stampa Stampa
55

PST SQUILLACE, SINDACI IN CORO: «RIAVVIARE GLI AMBULATORI»


“Una delle poche strutture che ben si presta a trattare i pazienti acuti, sia per quanto riguarda gli esami ematochimici che le visite specialistiche”

di  Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

SQUILLACE (CZ) – 2 MAGGIO 2020 –  Consentire il riavvio degli ambulatori del polo sanitario territoriale di Squillace.

È quanto chiedono alla Regione i sindaci di Squillace, Amaroni, Palermiti, Stalettì e Vallefiorita.

L’ordinanza del 24 aprile scorso della presidente Jole Santelli aveva consentito le prestazioni specialistiche ambulatoriali nelle strutture private accreditate e private autorizzate, in grado di garantire le misure minime di sicurezza, nonché negli studi medici professionali, tenendo conto della specifica dimensione organizzativa.

Secondo i sindaci sarebbe opportuno autorizzare anche le prestazioni ambulatoriali della sanità territoriale pubblica nelle strutture in cui vi sono le condizioni per il contenimento del rischio di diffusione del coronavirus.

I sindaci dei cinque comuni, Pasquale Muccari, Gino Ruggiero, Roberto Giorla, Alfonso Mercurio e Salvatore Megna, sostengono che quella di Squillace  è una delle poche strutture che ben si presta a trattare i pazienti acuti, sia per quanto riguarda gli esami ematochimici che le visite specialistiche.

Ha spazi adeguati e idonei per rispettare le direttive regionali  emanate per contrastare l’infezione da coronavirus. Dall’inizio della pandemia, infatti, ha assicurato le attività previste nei decreti regionali relative alle urgenze e  il personale ha operato in ossequio alla normativa riguardante il rispetto delle  distanze e l’igiene.

Gli specialisti operanti si sono espressi per un utilizzo del polo di Squillace specifico per tutte le urgenze del distretto di Soverato, anche per sopperire alla mancanza di spazi idonei in altre strutture del territorio.

I sindaci, quindi, propongono che sarebbe auspicabile utilizzare il polo di Squillace per soddisfare non solo le urgenze del distretto, ma anche le normali visite su prenotazione, con i dovuti accorgimenti previsti dai decreti sul Covid-19, assecondando anche la richiesta degli specialisti  affiancati dal personale infermieristico preparato e  in sintonia con tale proposta. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.