Stampa Stampa
45

PROVINCIA VIBO, AUTOVEICOLI VENDESI


Pubblicato avviso esplorativo per 24 mezzi in disuso

di REDAZIONE

VIBO VALENTIA –  23 LUGLIO 2018 – La Provincia di Vibo Valentia ha emesso un avviso esplorativo finalizzato a una manifestazione d’interesse per la vendita di 24 autoveicoli, vetusti, usurati o in disuso, appartenenti all’autoparco provinciale.

I mezzi, considerati non più utilizzabili in quanto non idonei e obsoleti, necessiterebbero di interventi di «manutenzione straordinaria il cui onere finanziario è risultato non conveniente». Insomma, secondo i responsabili del comparto competente in materia dell’ente di palazzo ex Enel, le spese da affrontare per mettere di nuovo su strada i veicoli in questione sarebbero di gran lunga superiori rispetto al valore dei mezzi stessi.

Da qui, dunque, la procedura di gara attraverso la quale si arriverà all’individuazione delle offerte ritenute migliori per l’alienazione delle singole autovetture. Saranno invitati quindi ad aderire tutti i soggetti che presenteranno manifestazione di interesse finalizzata alla partecipazione alla gara facendo pervenire all’ufficio protocollo della Provincia l’apposita istanza e tutta la documentazione attinente – entro e non oltre le 12 del prossimo lunedì 6 agosto – a mezzo raccomandata o consegna diretta.

Nel dettaglio, l’elenco degli autoveicoli destinati all’alienazione sono una Fiat Panda 4×4 a benzina (immatricolata nel febbraio 1990 per un valore a base d’asta di mille euro); una Fiat Punto a benzina (immatricolata nell’aprile 1996 per un valore a base d’asta di mille euro); tre autocarri Iveco 35 E 10A (immatricolati nel novembre 1996 per un valore a base d’asta di 2mila euro ciascuno); due Terne JCB-Sales LTD (immatricolate nel dicembre 1996 per un valore a base d’asta di rispettivamente 6mila e 7mila euro) un autocarro Fiat 80 14P1 (immatricolato nel 1985 per un valore a base d’asta di 1.500 euro).

E ancora, una Fiat Panda a benzina (immatricolata nel febbraio 1997 per un valore a base d’asta di 1.100 euro); una Fiat Panda a benzina (immatricolata nel febbraio 2012 per un valore a base d’asta di 4.900 euro); quattro motocicli Motoguzzi LT 750 (tutti immatricolati nell’agosto 2002 per un valore a base d’asta di 2mila euro ciascuno); altre due Fiat Punto (immatricolate nel marzo 2004 per un valore a basa d’asta di 1.700 euro ciascuno); altre tre Fiat Panda 4×4 tutte a benzina (immatricolate nel novembre 2002 per un valore a basa d’asta di 1.600 euro ciascuna). 

In vendita anche due Renault Megane (immatricolate nell’ottobre 2002 per un valore a base d’asta di 1.600 euro ciascuna); un Ducato Max1 120 multijet diesel (immatricolato nel febbraio 2008 per un valore a base d’asta di 6mila euro); una Mercedes E 200 a benzina (immatricolata nell’ottobre 2004 per un valore a base d’asta di 6.500 euro) e infine un’Alfa Romeo 156 – 2.0 Jts a benzina (immatricolata nel marzo 2004 per un valore a base d’asta di 1.600 euro).

Il procedimento di gara sarà scandito da specifiche fasi che l’ufficio provinciale competente provvederà a comunicare per lettera di invito a tutti i soggetti che avranno manifestato la volontà di prendere parte all’asta di vendita. I veicoli saranno posti in vendita nello stato in cui di fatto si trovano.

Alcuni di questi erano in uso agli agenti della Polizia provinciale e sono di conseguenza dotati di dispositivo lampeggiante blu stroboscopico, impianto per le radio trasmittenti e per le torce elettriche e di tutti gli altri accessori utili al servizio per cui erano state destinati. Le vetture potranno essere visionate fino a tre giorni lavorativi antecedenti alla scadenza dell’avviso previo appuntamento telefonico.

Gli interessati potranno partecipare all’asta per uno o più veicoli. Sui prezzi di aggiudicazione, infine, non verrà applicata maggiorazione Iva in quanto trattasi di vendita occasionale e comunque di alienazioni che non riguardano un attività commerciale ma ente pubblico.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.